BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Una serata fatata: alla ricerca delle lucciole con un cantastorie

Una serata fatata non lontano da Bergamo, in Alta Brianza, è in programma per sabato 17 giugno dalle 20.30 alle 23 all'Oasi di Baggero

Più informazioni su

“Alla ricerca delle lucciole”: una serata fatata non lontano da Bergamo, in Alta Brianza, è in programma per sabato 17 giugno dalle 20.30 alle 23 all’Oasi di Baggero. Una serata dedicata a tutti coloro che son bambini dentro, aperta dai 5 anni in su: “Una magica lanterna che costruiremo insieme ci aiuterà nella ricerca dei simpatici insetti luminosi”, annunciano i promotori, Insubria trekking e Associazione genitori Lambrugo.

Ad accompagnare la serata un cantastorie: Giorgio Tanzi.

Il programma prevede: alle 20.30 confezionamento delle lanterne; dalle 21 alle 23 lucciolata fatata (racconti storie e leggende per preparare l’incontro con le lucciole);

L’Oasi di Baggero è una riserva protetta che si estende per ben 225mila metri quadrati e che sorge tra Merone, Monguzzo, Lurago d’Erba e Lambrugo.

All’interno di quest’area (che dal 2002 fa parte del Parco Regionale della Valle del Lambro) si trovano due laghetti profondi da 5 a 6 metri ed estesi per quasi 8 ettari. L’immissario che li alimenta è la roggia Cavolto che, dopo aver formato i due laghi, si getta poco più a valle nel fiume Lambro.

L’origine di questi due bacini è completamente artificiale: a seguito dell’estrazione di materiale (marne) per la produzione del cemento (iniziata nel 1928 e terminata nel 1969 per la zona sud e nel ’70 nella parte nord) dopo 10 anni di lavori di recupero ambientale, nel 1980, con la deviazione della roggia Cavolto, nascevano i laghi di Baggero e la relativa riserva naturale, ben fruibile ed il cui accesso è completamente libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.