BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La poltroncina rossa del Donizetti? Un cult, ecco la mia caccia per averla

Pubblichiamo il racconto di Michele Bassanelli, studente 17enne, che ha rincorso una delle poltroncine del Teatro Donizetti

Un pezzo di teatro che entra in casa. Magari sulla soglia di casa. Un pezzo di teatro, uno dei teatri più belli del mondo che porta il nome di un compositore tra i più rappresentati: Gaetano Donizetti. Anche per questo le 545 poltroncine in velluto rosso che riempivano la platea e che sono state messe in vendita dalla Fondazione Donizetti sono andate a ruba in poche ore.
L’avviso della vendita è stato lanciato nel pomeriggio di lunedì 12 giugno e alle 10.30 di martedì 13 la segreteria del teatro aveva già esaurito tutte le richieste.
I prezzi fissati (30 euro l’una, oppure 50 per blocchi da due e 60 per quelli da tre) hanno fatto arrivare il ricavo totale della vendita a diecimila euro.
Pubblichiamo il racconto di Michele Bassanelli, studente 17enne, che ha rincorso una delle poltroncine del Teatro Donizetti.

Non appena ho visto l’annuncio della vendita delle poltroncine rosse mi sono precipitato a scrivere una mail all’indirizzo indicato. Sapevo che mia mamma – arredatrice di interni – non mi avrebbe mai perdonato l’essermi fatto scappare un’occasione del genere.

Quando ci si trasferisce ci vuole sempre un po’ di tempo per ultimare la casa e dopo un anno e mezzo, nella mia, mancava solamente una seduta in entrata dove poter togliere e mettere le scarpe: quelle poltroncine in velluto, da sistemare certo, ma uniche, erano perfette. Dopo aver scritto la mail ho chiamato mia mamma, anche se sapevo già che avrebbe voluto quei pezzi unici ad ogni costo e ovviamente avevo ragione.

Passate un paio di ore e vedendo la mia casella di posta vuota le mie speranze iniziarono a diminuire. Ho chiamato quindi la direzione del teatro, pregando ci fossero ancora un paio di poltrone disponibili, e una ragazza gentilissima mi spiegò che erano stati invasi da richieste e che gli ambiti pezzi erano terminati subito nella giornata di martedì 13 giugno. Non potevo di certo demordere e le chiesi se vi erano altre poltroncine che potevano essere acquistate. Fortunatamente, mi spiegò che sabato alla Donizetti night verso le 19 verrà allestito uno stand davanti al teatro in cui sarà possibile comprare le attuali poltrone della Sala conferenze Marzio Tremaglia e del Salone Riccardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.