BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stefano Scaglia è il nuovo Presidente di Confindustria Bergamo

L’Assemblea Privata di Confindustria Bergamo, nel pomeriggio di venerdì 9 giugno, lo ha eletto Presidente per il quadriennio 2017-2021

L’Assemblea Privata di Confindustria Bergamo ha eletto nel pomeriggio di venerdì 9 giugno l’ingegner Stefano Scaglia come Presidente per il quadriennio 2017-2021 e ha approvato gli indirizzi generali del mandato, il programma di attività e la nomina con relative deleghe dei Vice Presidenti per il biennio 2017/2019.

La squadra di Presidenza e le relative deleghe sono così composte: Cristina Bombassei, Education; Olivo Foglieni, Infrastrutture, ambiente e sicurezza; Alberto Paccanelli, Innovazione; Agostino Piccinali, Lavoro e relazioni industriali; Giovanna Ricuperati, Strategie di territorio e Ufficio Studi; Aniello Aliberti (Presidente Comitato Piccola Industria), Credito e finanza; Marco Manzoni (Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori), Responsabilità sociale d’impresa e start up.

Nel corso del suo intervento, il Presidente eletto Scaglia ha ribadito che priorità programmatica sarà il ruolo di rappresentanza e il rafforzamento dell’identità associativa di Confindustria Bergamo, “valorizzando il prezioso lavoro svolto dall’attuale Presidenza”.

“Insieme – ha detto Scaglia – dobbiamo lavorare per continuare a costruire una Confindustria in cui gli imprenditori si riconoscano, coniugando le esigenze di piccole, medie e grandi imprese. L’Associazione deve offrire momenti di confronto tra imprenditori, deve essere luogo di creazione di idee e mezzo di ispirazione reciproca. La nuova sede al Kilometro Rosso rappresenterà un ulteriore e decisivo passo in avanti verso questo obiettivo”.

“Ci viene riconosciuto un ruolo importante nella società – ha evidenziato Scaglia – grazie alle competenze che abbiamo saputo esprimere negli anni nel portare idee e progetti ai tavoli di lavoro a cui abbiamo preso parte. Dobbiamo potenziare la nostra capacità propositiva, generando programmi innovativi e coinvolgendo i nostri associati nell’interloquire con le istituzioni e il territorio, non solo in ambito provinciale”.

Il Presidente uscente Ercole Galizzi, a fine votazione, ha rivolto un messaggio di augurio al suo successore: “Stefano Scaglia è un imprenditore di grande profilo. Sono convinto che il suo background e le sue competenze saranno utili nel guidare la struttura e gli associati a cogliere le molte opportunità che abbiamo dinanzi a noi”.

Il Consiglio Generale di Confindustria Bergamo aveva designato Stefano Scaglia come candidato unico per l’elezione a Presidente nella riunione del 10 aprile, che in data 19 maggio aveva presentato programma e squadra di Presidenza per il primo biennio di mandato.

STEFANO SCAGLIA
Stefano Scaglia, 56 anni, sposato e padre di 2 figli, è Amministratore Delegato del Gruppo Scaglia, Fondatore e Amministratore Delegato dell’azienda Scaglia Indeva di Brembilla (BG). Il Gruppo ha un fatturato consolidato di circa 130 milioni di euro e sedi in Europa, USA e Cina.
Dal 2005 al 2011 ha ricoperto la carica di Vice Presidente di Confindustria Bergamo con delega all’innovazione, education ed energia.Nel 2006 è stato promotore del Consorzio Intellimech e dal 2012 è Presidente del Cluster Lombardo Fabbrica Intelligente (AFIL).

Stefano Scaglia

CRISTINA BOMBASSEI
Cristina Bombassei, coniugata e madre di due figli, è membro del Consiglio di Amministrazione di Brembo S.p.A. dal dicembre 1997 e ricopre il ruolo di Corporate Social Responsibility Officer di Gruppo dal 2013. Dopo gli studi, nel 1993 inizia il suo percorso professionale in Brembo S.p.A., società leader di mercato nella progettazione e produzione di sistemi frenanti ad elevate prestazioni per auto e moto.
Da marzo 2006 è Consigliere di Amministrazione del Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso S.p.A. Da giugno 2012 a febbraio 2017 è stata Consigliere di UBI – Banca Popolare di Bergamo. Dal 2015 è Vice Presidente di Confindustria Bergamo con delega all’Education.

OLIVO FOGLIENI
Olivo Foglieni, 56 anni, è Presidente del Gruppo Fecs, realtà industriale con un fatturato di oltre 300 milioni di Euro, export in più 50 Paesi e circa 400 addetti dislocati in 7 stabilimenti produttivi tra nord/centro Italia e Romania. È il terzo produttore mondiale di radiatori pressofusi per riscaldamento e leader nel recupero e nella raffinazione di materiali ferrosi e non ferrosi ed è l’unica realtà al mondo capace di seguire tutte le fasi di lavorazione dell’alluminio.
Quinto figlio di una famiglia contadina, entra in azienda come operaio nel 1983 e tramite un’operazione di management by-out nel 1999 rileva il ramo d’azienda specializzato nel recupero e nella valorizzazione di alluminio da rottame. È Vice Presidente di Confindustria Bergamo.

ALBERTO PACCANELLI
Alberto Paccanelli, 57 anni, sposato, padre di due figlie, laureato in Economia e Commercio all’Università di Bergamo. È socio e Amministratore Delegato della Martinelli Ginetto S.p.A., leader nel settore dei tessuti per biancheria e arredo casa di fascia alta. È membro del direttivo di Sistema Moda Italia e membro del Consiglio di Amministrazione di Euratex, l’Associazione Europea del Tessile Abbigliamento, dove ha ricoperto la carica di Presidente dal 2011 al 2014.
Dal 2015 è Presidente della Piattaforma Tecnologica Italiana del Tessile Abbigliamento, che si occupa dei temi della ricerca e dell’innovazione per il settore tessile e abbigliamento.

AGOSTINO PICCINALI
Agostino Piccinali, 57 anni, coniugato, è nato a Parre. Figlio di Luigi Piccinali, che fu tra i fondatori della Scame S.a.s., è ragioniere iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Bergamo. È Direttore Amministrativo e del personale del Gruppo Scame Parre, specializzato nella produzione di materiale elettrico, che nell’insieme conta circa 800 collaboratori e una ventina di società partecipate.
Entrato in azienda nel 1988, affianca l’AD Stefano Scainelli e il Presidente Giovanni Scainelli nella gestione del Gruppo Scame Parre, con sedi produttive in Italia e in Slovacchia e sedi commerciali in tutto il mondo. Alla famiglia Piccinali fa capo una quota di minoranza della Scame Parre S.p.A. L’azienda fattura circa 45 milioni di euro, mentre il Gruppo si avvicina ai 100 milioni euro a livello consolidato.

GIOVANNA RICUPERATI
Giovanna Ricuperati, nata a Ponte Nossa, sposata, è madre di tre figlie. Laureata in Economia e Commercio all’Università di Bergamo, ha frequentato un corso di perfezionamento ad Harvard. Nel 1994 fonda Multi-Consult, una società di servizi con 30 collaboratori nell’ambito del marketing, dell’internazionalizzazione e della comunicazione. Oggi la società, con sede a Bergamo, ha uffici anche a Milano, Sondrio e Monaco ed è focalizzata nella creazione di progetti di sviluppo d’impresa, iniziative per il territorio e reti d’impresa.
È membro del Consiglio di Presidenza di Confindustria Bergamo ed è dal 2014 Presidente del Gruppo Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Bergamo. È Consigliera Luberg, l’Associazione Laureati dell’ Università di Bergamo.

ANIELLO ALIBERTI
Aniello Aliberti, 59 anni, sposato, padre di 2 figli, è Presidente di Technix S.p.A., società con sede a Grassobbio, e patron di un gruppo che conta 142 dipendenti e 38 milioni circa di fatturato. Dopo un periodo di formazione nell’azienda di famiglia (stampaggio di materie plastiche) costituisce la sua prima azienda nel 1980, Italcom (cablaggi elettrici per il settore aerospaziale). Nel 1987 diventa azionista e presidente della General Medical Merate con sede a Seriate (produzione di apparecchiature per esami radiologici). Nel 1991 acquista la Technix Italia, allora piccola azienda con 4 dipendenti.
Dal 2017 è Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Bergamo ed è Vice Presidente di Confindustria Bergamo. E’ membro del gruppo metalmeccanici di Confindustria Bergamo. È membro del Consiglio Direttivo della Piccola Industria di Confindustria Lombardia e del Consiglio Direttivo della Piccola Industria di Confindustria. E’ inoltre membro del Gruppo tecnico nazionale di Confindustria “Scienza della Vita”.

MARCO MANZONI
Marco Manzoni, 36 anni, laureato in ingegneria all’Università di Bergamo, sposato, è padre di una figlia. È Vice Presidente esecutivo business development di NTS S.p.A. azienda di famiglia nata negli anni ’60 come impresa artigiana focalizzata nella realizzazione di stampi e diventata industria avanzata. Marco Manzoni è anche amministratore di Spin On, rete d’impresa nella plastica elettronica. È Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo e membro del Consiglio di Presidenza di Confindustria Bergamo e Consigliere Luberg, l’Associazione Laureati dell’Università di Bergamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.