BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Auto danneggiata da vandali: non c’è più sicurezza nemmeno nel centro di Bergamo”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che ci scrive un lettore che nella notte tra mercoledì 7 e giovedì 8 si è trovato l'auto danneggiata in via Clara Maffei: "Non c'è più sicurezza nemmeno vicino ai palazzi delle istituzioni"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che ci scrive un lettore che nella notte tra mercoledì 7 e giovedì 8 si è trovato l’auto danneggiata in via Clara Maffei: “Non c’è più sicurezza nemmeno vicino ai palazzi delle istituzioni”.

Ecco il suo sfogo.

Spettabile redazione di Bergamonews,
rendo noto che nella notte tra il 7 e l’8 giugno parcheggiavo la mia autovettura in via Clara Maffei (ossia in pieno centro) negli spazi di sosta riservati ai residenti e posti sulla strada.
Il giorno seguente (ossia l’8 giugno 2017 e alle ore 7) ritrovavo la mia autovettura con lo specchietto esterno sinistro rotto.
Tale specchietto, da me lasciato appositamente chiuso, si affacciava sul marciapiede e non sulla strada. Quanto detto evidenzia che chi ha posto in essere il danneggiamento ha sicuramente agito con dolo.
Sulle pagine di un giornale locale dell’8 giugno 2017 apprendevo che vi sono stati circa 10 altri casi identici tra via Clara Maffei e via Pascoli (ossia la via limitrofa), sempre a Bergamo ed in centro città, nella medesima notte.
In considerazione del fatto che tali due vie si trovano esattamente davanti alla Provincia ed alla Prefettura di Bergamo, oltre che davanti agli uffici delle poste, di diverse banche e Confindustria (ossia l’unione industriali), si può affermare che vi siano senz’altro diverse telecamere che abbiano ripreso tali eventi di danneggiamento.
Pertanto, mi domando: se il Comune ha già posto in essere atti di indagine (tali atti dovranno essere condotti con tempestività, dal momento che per legge le videoregistrazioni possono essere conservate solo per alcune ore); se il livello di sicurezza si sia fortemente abbassato non solo in centro, ma perfino accanto ai palazzi delle istituzioni; se il comune ha già preso provvedimenti al riguardo; chi mi pagherà i danni? Uno specchietto elettrico costa almeno 220 euro e per me sono veramente molti soldi.
Grazie per l’attenzione, distinti saluti.
Bergamo, 9 giugno 2017
Lettera firmata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.