BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Moschea? Nessuna invenzione”, l’assessore Terzi replica al Pd

Non si placano le polemiche tra l'assessore regionale all'ambiente e il partito democratico che la accusa di "pesanti interferenze nella campagna elettorale di Curno per cercare di screditare il sindaco uscente"

“I nipotini politici del PCI vogliono mettermi il bavaglio, avrebbero annunciato una mozione di censura contro il mio operato accusandomi di aver interferito impropriamente nella campagna elettorale di Curno, abusando del mio ruolo”. Così l’assessore regionale della Lega Nord, Claudia Terzi, in merito alla presa di posizione della segreteria provinciale del Partito Democratico che, nei giorni scorsi, ha diffuso una nota secondo la quale l’assessore Terzi “avrebbe fatto oggetto di pesanti e improprie interferenze istituzionali il sindaco di Curno” (leggi qui).

“Qualcuno è tornato indietro con la storia – afferma la Terzi – non siamo più ai tempi dell’URSS, e la libertà di pensiero è garantita, guarda caso, anche dalla Costituzione italiana. Mi sembra paradossale che io, in qualità di politico bergamasco, non sia libera di potermi presentare, nel semplice ruolo di spettatore, in un consiglio comunale pubblico”.

“Sulla questione della moschea a Curno – sottolinea l’assessore regionale – dobbiamo fare chiarezza. La nuova moschea da 1.000 metri quadrati ha avuto il via libera dall’Amministrazione di Centrosinistra e sorgerà nel quartiere Crocette, in via Manzù 11, a pochi passi dall’attuale sala di preghiera. Nel PGT di Curno, all’interno del P.A.R. (Piano delle Attrezzature Religiose), c’è anche una scheda intitolata ‘Nuovo centro culturale islamico’. A fine marzo 2016, infatti, è stata depositata in Comune una “Richiesta di inserimento edificio esistente nel Piano delle Attrezzature Religiose del PGT”. L’edificio in questione, guarda caso, è ubicato in via Manzù, 11. Lo scorso consiglio comunale, a cui ero presente, l’amministrazione ha proceduto alla variante al PGT con all’interno la nuova struttura nel Piano delle Attrezzature Religiose”.

“Il PD può dire tutto quello che vuole e presentare tutte le mozioni di censura di questo mondo – conclude Claudia Terzi – ma i fatti stanno così. Di certo non mi faccio intimorire anzi, massimo sostegno al candidato di Obiettivo Curno, Giovanni Locatelli. Sono convinta che i cittadini non si lasceranno ingannare da chi si arrampica sugli specchi e sceglieranno una persona, come Locatelli, che in caso di vittoria provvederà, immediatamente, a revocare la variante generale al PGT per la parte relativa al Piano delle Attrezzature Religiose. In questo modo, di fatto, il progetto della maxi moschea voluta dal Centrosinistra verrà stralciato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.