BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Minuto di silenzio per le vittime di Londra, l’Arabia Saudita lo ignora: è bufera

Scoppia la bufera attorno alla nazionale di calcio dell’Arabia Saudita: prima della partita contro l’Australia, valida per le qualificazioni ai mondiali 2018 in Russia infatti, i giocatori e la panchina saudita hanno ignorato il minuto di silenzio osservato in memoria delle vittime dell’attacco terroristico di sabato 3 giugno a Londra, due delle quali di nazionalità australiana.

australia

Quando lo speaker dello stadio di Adelaide ha annunciato il momento di raccoglimento i giocatori australiani e gli arbitri si sono allineati attorno al cerchio di centrocampo mentre l’Arabia Saudita si è allontanata: qualcuno ha proseguito il riscaldamento, altri sono rimasti ad osservare con le braccia incrociate dietro la schiena.

Un gesto che il pubblico australiano non ha apprezzato, sottolineando il disappunto coi fischi al termine del minuto di silenzio.

L’Asian Footbal Federation, organizzatrice dei match di qualificazione ai mondiali, aveva approvato la richiesta del minuto di silenzio avanzata dall’Australia e l’Arabia Saudita era stata avvisata per tempo: la formazione ospite ha però scelto deliberatamente di non parteciparvi.

In un secondo momento la Fedrazione saudita si è scusata per l’accaduto e per “ogni offesa causata dai suoi giocatori”.

Il caso all’inizio del video:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.