BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vaccini obbligatori a scuola, via libera al decreto: cosa c’è da sapere

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato l'atto, che lunedì 12 giugno sarà in parlamento

Più informazioni su

Via libera al decreto legge sulla vaccinazione obbligatoria per iscriversi a nidi, materne e scuola dell’obbligo. Mercoledì 7 giugno il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato l’atto che lunedì 12 sarà in parlamento. Restano il divieto di iscrizione e sanzioni per chi non è in regola, ma la norma ha subito alcuni cambiamenti rispetto a quando è stata presentata circa due settimane fa. Ad esempio è stata introdotta l’autocertificazione, che permette di iscrivere il figlio non vaccinato e dà loro un termine per mettersi in regola.

Il decreto introduce come obbligatorie l’anti poliomielite, anti difterite, anti tetanica, anti epatite B, anti pertosse, e anti emofilo B (esavalente) che si fanno al terzo mese di vita. Poi anti meningococco C e B e anti morbillo, parotite, rosolia e varicella. Non tutti i bambini da 0 a 6 anni dovranno però farle tutte, perché per ogni classe di età verranno considerate solo le vaccinazioni previste a suo tempo dal piano vaccinale.

Le famiglie che non si adegueranno al decreto troveranno chiuse le porte di asili nido e materne, per cui l’obbligo vaccinale diventa requisito d’accesso. A partire dalle scuole elementari, fino alle medie e i primi due anni di superiori, invece, in caso di mancata osservanza dell’obbligo, genitori e tutori dovranno pagare multe che oscillano tra i 500 e 7.500 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.