BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fare per Villongo, Vigani: “Sportelli d’ascolto per essere più vicini ai cittadini e ai loro bisogni” fotogallery

Sono quattro le liste in campo per le amministrative 2017 a Villongo: domenica 11 giugno i cittadini saranno chiamati a rinnovare la propria amministrazione comunale. Tra le possibili scelte in cabina elettorale anche Fare per Villongo di Giuseppe Vigani. 

Vigani, come è stata costruita la vostra lista?

La nostra lista ha un solo obiettivo, il fare, per tale scopo ho voluto accerchiarmi di persone valide sia dal punto di vista umano che professionale, in modo da poter garantire a Villongo la migliore amministrazione possibile. Sicuramente non è facile costituire un gruppo solido e competente, ma sono convinto di esserci riuscito.

Se le chiedessi di sceglierne solamente una, quale sarebbe la priorità assoluta del vostro programma?

La priorità assoluta del nostro programma è riassunta dal nostro slogan, “Fare per Villongo”; mi sono esposto in prima persona perché amo il mio paese, un paese come il mio ha la necessità di adeguarsi tecnologicamente e socialmente alle esigenze dei suoi cittadini! La priorità assoluta è quindi fare concretamente di Villongo un comune all’avanguardia.

C’è un’opera che sogna di realizzare per il suo paese?

L’ampliamento della piazza di S. Alessandro.

Quale tipo di politica adotterete nel campo della sicurezza?

Realizzazione di un accurato sistema di videosorveglianza per il controllo del territorio, utilizzo della Protezione Civile e favorire la creazione di una rete di polizia municipale intercomunale.

Quale tipo di politica adotterete nel campo sociale?

Un comune di più di 8000 persone ha il dovere di sentire le necessità di ognuno e cercare il più possibile di soddisfare i bisogni dei propri abitanti. Questo è quello che nell’immediato mi offro di fare, attuare tramite piattaforma web ed ufficio ad hoc di orientamento per il cittadino, un sistema di comunicazione veloce ed efficace tra pubblica amministrazione e villonghesi, in modo da poter “fare” concretamente qualcosa per loro, offrendogli consulenza orientamento e formazione. Solo sapendo i bisogni concreti si possono dare concrete soluzioni. Inoltre, come previsto nel programma, il potenziamento dell’attività di sostegno e consulenza delle famiglie in difficoltà, istituzione di supporti e previdenza per i nuclei familiari al fine di mantenere le persone anziane in famiglia evitando il ricorso ad Istituti, favorire la costruzione di appartamenti ad affitto ridotto per le giovani coppie.

Tema caldissimo di questo periodo è l’accoglienza dei migranti: come si pone la sua lista in merito a questo argomento?

L’accoglienza migranti è per mio dispiacere un tema molto complesso, senza dubbio la mia priorità è orientata a soddisfacimento dei bisogni dei cittadini di Villongo. Questo prima di tutto! In seguito credo che gli stessi cittadini debbano decidere se attuare un sostegno concreto ai migranti o meno.

A suo avviso c’è qualcosa che la sua lista ha in più dei concorrenti?

La mia lista, rispetto alle altre, è formata da persone che hanno volontà e possibilità di portare il mio comune a compiere il salto evolutivo al fine di renderlo un paese più vivibile ed al passo con i bisogni attuali, sia dei nostri giovani, sia delle persone che vorranno visitarlo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.