BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è il momento dell’aglio fresco: usatelo per insaporire un club sandwich

Profumato e salutare, è l’aglio fresco il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Ortaggio di stagione, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si può trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Inoltre, questo è il momento dei talli, cioè i saporiti germogli dell’aglio dotati di un profumo pari al suo ma più leggeri, che possono essere dei preziosi ingredienti per ottime ricette (come risotti e torte salate), soffritti, conservati sott’olio o tagliati fini a crudo nell’insalata.

Reperibile nei classici mazzetti, l’aglio annovera molte proprietà benefiche per la salute e il benessere. Ricco di potassio, vitamine (B e C), acido folico e sali minerali (ferro e zolfo), generalmente viene indicato nelle diete ipocaloriche perché ha la capacità di sciogliere le cellule adipose e accelerare il metabolismo. Inoltre, è un antibatterico naturale e antiparassitario.

Svolge un’azione disintossicante del fegato, aiuta ad abbassare la pressione arteriosa e ha un effetto vasodilatatore riducendo la probabilità di formazione dei trombi. Ma non è tutto: grazie alla presenza di allicina darebbe sollievo in caso di mal di denti e infiammazione gengivale.

Secondo alcune ricerche, infine, l’aglio contribuirebbe a ridurre il colesterolo e la glicemia nel sangue, e conterrebbe preziose sostanze antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi e nella prevenzione del cancro.

Ingrediente tuttofare, in cucina si può consumare crudo o cotto, per preparare svariati piatti. Ad esempio può essere utilizzato per insaporire sughi, zuppe e insalate, per condire pastasciutta e bruschette o per secondi di carne o pesce. Per ripulire l’alito dopo averlo consumato, basta masticare una foglia di salvia, una fogliolina di menta, un chicco di caffè o semini di anice.

Invece, per evitare la diffusione in casa dell’odore intenso quando viene cucinato, si può usare lo spicchio d’aglio rivestito con la sua “buccia” oppure tenerlo in ammollo nel latte per qualche ora. All’acquisto è necessario che siano integri, freschi al tatto e non abbiano macchie brune.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si nota che l’offerta di frutta estiva inizia a farsi sempre più consistente. È difficile anche per gli addetti del settore rimanere costantemente aggiornati, in questo periodo l’offerta varia di giorno in giorno con nuove referenze differenti per provenienza e varietà e un’evoluzione dei rapporti domanda offerta che stupisce anche la clientela specializzata.

L’abbondante disponibilità di albicocche sia con origine spagnola sia nazionale consente una gamma di prodotto decisamente variegata con una forbice di prezzi ampia, rispetto ai primi arrivi, nella massa la qualità è decisamente migliore, siamo in quella fase della stagione dove ascoltare i consigli del proprio fruttivendolo di fiducia è importante per poter orientare la propria scelta. L’aumento della disponibilità di albicocche e il conseguente aumento d’interesse da parte del consumatore rallenta il mercato delle nespole giapponesi spagnole.

Si registra un forte incremento dei volumi movimentanti anche per le ciliegie: al momento la provenienza si divide tra Spagna e Italia. In entrambi i casi si parla di varietà precoci e ancora caratterizzate da una polpa del frutto piuttosto tenera. Il considerevole aumento dei quantitativi disponibili sulla piazza rilevato questa settimana ha inevitabilmente contribuito a un importante ridimensionamento dei prezzi, dove in alcuni casi il valore di mercato all’ingrosso rasenta già il costo di produzione.

È buona anche la disponibilità di pesche e nettarine per le quali sinora la maggior parte del prodotto disponibile ha origine spagnola. Le quotazioni, anche in questo caso, proporzionalmente all’intensificarsi dell’offerta, accusano un considerevole ridimensionamento e, come per altre specie la grande varietà di merce a disposizione determina una forbice di prezzi molto ampia.

Ottimo il rapporto qualità-prezzo del melone siciliano: un grado zuccherino decisamente alto e un’ottima consistenza della polpa sono le attuali peculiarità del prodotto. Verso la fine della settimana alla referenza siciliana si è affiancata anche una prima, timida offerta mantovana.

Passando alla verdura, è decisamente sostenuto il valore di mercato degli asparagi. La disponibilità di merce non risulta sufficiente per soddisfare le richieste, viceversa continua il periodo nero per i pomodori, soprattutto siciliani per i quali ormai da qualche settimana si sono raggiunti quotazioni quasi ridicole, che nei casi più estremi costringono la produzione a non raccogliere nemmeno il prodotto. Per concludere, è sempre più incisiva l’offerta della produzione locale, freschissima, che permette alla clientela di consumare un prodotto integro, sano e fresco come se raccolto dall’orto del proprio giardino.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Club sandwich primavera 

aglio

Ingredienti per 4 persone

1 avogado

1 spicchio aglio fresco ( va bene anche ½)

200 g. di salmone affumicato

2 zucchine grigliate

Olio evo q.b.

Sale q.b.

Pane in cassetta

Procedimento

Dividete l’avogado in due, privatelo del nocciole e trasferite la polpa nel mixer con l’aglio (privato dell’anima), un filo di olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale.

Frullate fino a creare una crema omogenea.

aglio

Tagliate le zucchine per il lungo e grigliatele (tenete da parte).

Grigliate anche un lato del pane: quello esterno.

E’ arrivato il momento di assemblare il nostro strepitoso  Club sandwich:

Pane – crema di avogado profumata all’aglio – salmone – pane – crema di avogato profumata all’aglio– zucchine – pane.

aglio

ECCOLO!!!

Buono è buonissimo, bello è bellissimo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.