BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I ragazzi di BGY alla Fiera dei Librai: i sondaggi tra i visitatori lettori fotogallery

La 58esima edizione della Fiera dei Librai di Bergamo si è conclusa con circa 25mila libri venduti. Ma qual è mediamente la spesa che il cittadino bergamasco destina all'acquisto dei libri in un anno? Questa, e altre domande, sono state poste dai ragazzi di BGY - il giornale di Bergamonews fatto dai giovani nel corso dell’edizione 2017 della Fiera.

Più informazioni su

La Fiera dei librai, 58esima edizione, conclusasi l’1 maggio può dormire sogni sereni: il numero dei visitatori che hanno scelto di passare parte delle loro giornate camminando tra libri e assistendo a interviste e presentazioni, non solo non è diminuito, ma è addirittura aumentato.
Un buonissimo segnale per chi esprime, a ragion venduta, preoccupazione riguardo all’analfabetismo funzionale dilagante nel nostro paese e al calo dei libri letti, e venduti, e conservati in casa (secondo un report del PIAAC riportato dall’Espresso, il 73% degli analfabeti funzionali è cresciuto in famiglie in cui erano presenti meno di 25 libri).
Riguardo proprio a questo dato, quest’anno alla Fiera dei Librai sono stati venduti circa 25mila libri, cifra, anche in questo caso, in aumento rispetto al 2016.

Ma qual è mediamente la spesa che il cittadino bergamasco destina all’acquisto dei libri in un anno? Questa, e altre domande, sono state poste dai ragazzi di BGY – il giornale di Bergamonews fatto dai giovani nel corso dell’edizione 2017 della Fiera.

Consapevoli della ristrettezza del campione (novantacinque intervistati in tutto), e della tipologia del campione che rischia di sfalsare la ricerca, essendo sicuramente un target di persone che coltiva un certo legame con la lettura, considerata la scelta di partecipare alla fiera, qui sotto riportiamo alcuni dati raccolti:

Grafici BGY- Fiera dei librai

Qui sopra, il grafico riporta un primo dato interessante. Dopo aver raccolto le novantacinque risposte alla domanda “Quanti libri leggi mediamente in un anno”, è stata effettuata una media matematica delle risposte, suddividendo i campioni per fasce d’età: 15-30 la prima, 30-60 la seconda, e >60 la terza. Per quanto riguarda la fascia più giovane, i ragazzi hanno dato risposte variabili tra il tre e il venti, con una media di dieci libri letti in un anno. Leggermente superiore la media della fascia più adulta, con dodici libri letti annualmente. Infine, la fascia d’età più alta riporta una media di ventisei libri letti all’anno, sebbene nelle risposte ci fossero anche cifre vicino al centinaio.

Grafici BGY- Fiera dei librai

Il secondo grafico qui riportato, è stato elaborato a partire delle risposte fornite alla domanda “Qual è il tuo genere letterario preferito”. Evidente è la stragrande maggioranza di lettori che si rispecchia nel genere del romanzo, sebbene il genere saggio si difenda con un 15%. Tuttavia, all’interno del genere romanzo trovano spazio vari gusti, partendo dal giallo, fino al fantasy. Nello specifico, dell’85% che ha prediletto il romanzo, il 67% non ha specificato che tipo, restando sul romanzo generico, un 5% si è espresso a favore del fantasy, l’8% è un affamato divoratore di gialli, e l’ultimo 5% si diletta nella lettura dei romanzi storici.

Grafici BGY- Fiera dei librai

L’ultimo grafico risponde all’ultima domanda, di questo genere, posta ai lettori: “Quanto spende mediamente per l’acquisto di libri?”.
Anche in questo caso la media è stata effettuata suddividendo i partecipanti nelle stesse fasce d’età della prima domanda. I risultati confermano ciò che già era parso evidente dal primo grafico: maggiore la quantità dei libri letti, maggiore la spesa. Di conseguenza, la fascia over 60 si conferma quella che spende di più, con una media di 260 euro annui.
Più sorprendente è il dato riguardante la fascia intermedia, 30-60: sebbene la media di libri letti dagli intervistati di questa fascia fosse solo leggermente superiore a quella degli under 30 (i primi dodici, i secondi dieci), la spesa media annua si rivela essere di 202 euro spesi in media all’anno, di poco inferiore al dato degli over 60.
Infine, la fascia young degli intervistati, ovvero dai 15 ai 30 anni, si attesta con una media di 99 euro spesi annualmente.

Ci sarebbe molto da dire riguardo alle informazioni tratte, a partire dai due dati più rilevanti in questo tipo di sondaggi: il denaro e il tempo a disposizione. Per esempio, gli intervistati under 25 rientrano per la maggior parte nella categoria “studenti”, ragion per cui la spesa annua si posiziona come ultima rispetto alle altre due fasce, in maggioranza invece composte da lavoratori. La componente del tempo libero è anche rilevante, in particolare per il dato incredibilmente più alto di libri letti annualmente dalla fascia over 60.

Di analisi su questo tipo di dati se ne potrebbero fare ad oltranza, tuttavia considerazioni di carattere più sociologico, forse è meglio lasciarle ai professionisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.