BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Via Pagazzano pericolosa e abbandonata”: il video-choc del residente con la figlia

Auto che passano (spesso ad alta velocità) a meno di un metro dai pedoni: "Mia figlia questa strada la fa, a piedi, ogni mattina per prendere il pullman"

La vicenda di via Pagazzano, a Treviglio, è ormai nota. La strada, che collega Treviglio a Vidalengo e poi a Pagazzano, necessita ormai da tempo di una sostanziosa riqualifica, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza degli abitanti del quartiere che da anni chiedono a gran voce che venga realizzata una piccola area pedonale in modo da consentire ai residenti di raggiungere le zone più centrali della città senza correre pericoli legati alle macchine che sfrecciano sulla strada a pochi centimetri dai pedoni.

Video via Pagazzano

Diversi in passato gli incontri tra i rappresentanti del quartiere e le istituzioni trevigliesi, le quali hanno potuto solo in parte mitigare i problemi della via in quanto la competenza, e la relativa sistemazione, spetta di diritto alla Provincia di Bergamo.

Di recente sono stati effettuati piccoli interventi di messa in sicurezza da parte di tecnici provinciali, come la messa in posa di grandi cartelloni segnaletici per rendere visibili le curve più pericolose. Per i residenti del quartiere si è trattato di poco più di un palliativo però, che non può certo bastare a risolvere i problemi legati alla sicurezza di via Pagazzano.

Stanco delle continue sollecitazioni e segnalazioni andate a vuoto, ecco che Gianattilio Zucchelli, residente nella zona, ha deciso di scrivere una lettera di sfogo – corredata di video – indirizzata alle istituzioni per lanciare l’ennesimo grido d’allarme e per far si che venga trovata una volta per tutte una soluzione a questo problema.

via Pagazzano a Treviglio

La lettera di Gianattilio Zucchelli:

“Da decenni via Pagazzano si trova in queste condizioni, non ci sono ne gas, ne fognature ne illuminazione pubblica notturna – scrive Zucchelli – tutto quello che chiediamo è però un misero marciapiede per arrivare in sicurezza a Treviglio senza il rischio di essere investiti! Abbiamo fatto appello molte volte al comune che ci ha sempre risposto che la strada è provinciale e quindi non di loro competenza. Mi rivolgo quindi alle autorità della Provincia, che dovrebbe essere l’ente interessato a sistemare questa strada per garantire l’incolumità nostra e dei nostri bambini. Mi chiedo perché vengono spesso utilizzati soldi pubblici per opere magari anche belle ma decisamente meno utili. Qui stiamo parlando della sicurezza delle persone che rischiano la vita ogni giorno camminando su questa via per raggiungere il centro città. Tutte le mattine mia figlia esce di casa per raggiungere la fermata dell’autobus e ogni mattina rischia la vita dovendo per forza camminare sul ciglio della strada tra erbacce, fango e sporcizia. Siamo stanchi dei tanti proclami che vengono fatti, è ora di passare ai fatti e risolvere una situazione che da troppo tempo va avanti. Spero solo che non debba accadere il peggio prima che qualcuno apra gli occhi e si renda conto della gravità della situazione che da anni viviamo sulla nostra pelle”. 

via Pagazzano a Treviglio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.