BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sinistra Unita per Bergamo si presenta: “In maggioranza ma senza alcun vincolo”

La nuova formazione, costituita da Luciano Ongaro ed Emilia Magni, fa il suo esordio in consiglio comunale a Bergamo nella seduta di giovedì 20 aprile: "Nessun vincolo politico pregiudiziale: voteremo il merito e la congruità di volta in volta".

Una nuova formazione fa il suo esordio in consiglio comunale a Bergamo nella seduta di giovedì 20 aprile: l’ex Pd Emilia Magni e l’ex Sel Luciano Ongaro hanno infatti costituito il gruppo Sinistra Unita per Bergamo che rimarrà all’interno della maggioranza ma che si ritaglia una posizione critica e si riserva di valutare di volta in volta l’indirizzo del proprio voto.

Capogruppo sarà Luciano Ongaro, che farà parte della prima e della terza commissione oltre a quella trasparenza, mentre a Emilia Magni rimangono la seconda, la quarta e la commissione statuto.

“Ci tenevo, almeno al momento, a rimanere nella maggioranza perchè ne condivido le posizioni – ha spiegato Emilia Magni -. Vorrei tenere fede all’impegno dato sull’attuazione delle linee programmatiche. Se così sarà manterrò la mia fedeltà che verrà invece a mancare se si prendessero delle posizioni diverse. Sono uscita dal gruppo consigliare del PD per coerenza, non avendo rinnovato la tessera e avendo disdetto i miei ruoli al suo interno. Il nuovo gruppo è stato costituito perché ci troviamo spesso d’accordo: ci riteniamo comunque non vincolati in modo forte a delle scelte comuni su alcuni argomenti non fondamentali”.

“Costituiamo un gruppo consigliare che non è un partito – ha aggiunto Luciano Ongaro – Raccoglie l’esperienza politica di Articolo Uno e Sinistra Democratica, vogliamo essere in piccolo i promotori del processo unitario della sinistra. Diciamo che questo vuole essere il primo passo. Non siamo espressione di un partito politico esistente. Potrà anche accadere che voteremo diversamente su un tema, senza che questo voglia significare la divisione del gruppo. Sulla sostanza si costituisce questa formazione”.

Ma come saranno i rapporti con la maggioranza? “A livello nazionale sono intervenuti elementi di rottura rispetto al passato – ha fatto chiarezza Ongaro -: qui abbiamo fatto campagna elettorale insieme al sindaco Gori, sulla base del vecchio progetto di ‘Italia Bene Comune’ che poi è cambiato. Entrambi abbiamo deciso che essendo venute meno quelle condizioni politiche, la scelta è quella di riconfermare l’appartenenza a questa maggioranza perché riteniamo che complessivamente il programma elettorale di questa Giunta è ancora condivisibile. Non abbiamo però più un vincolo politico pregiudiziale: abbiamo un vincolo di merito, sulla base delle decisioni che la maggioranza prenderà e valuteremo di volta in volta la congruità”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.