BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I lampioni di Calvenzano presi di mira dai ladri

Il sindaco Fabio Ferla sui Social network si sfoga "cosi ci rimettono i calvenzanesi".

I lampioni di una strada privata di Calvenzano presi di mira dai ladri: rubati tutti i cavi elettrici causando il blackout alle luminarie. Il sindaco Fabio Ferla sui Social network si sfoga “cosi ci rimettono i calvenzanesi”.

Il fatto è successo prima di Pasqua. L’area, una strada di circa 500 metri nelle vicinanze di via Roma, risulta ad oggi chiusa in quanto facente parte di un’area in costruzione e gestita da alcuni lottizzanti proprietari delle aree edificabili nei dintorni. Nonostante l’impossibilità di utilizzo e di transito i residenti delle aree vicine avevano chiesto in passato all’amministrazione la possibilità di un’accensione notturna dei lampioni – tutti rigorosamente a led e a basso consumo – garantendo cosi maggiore sicurezza e visibilità nelle zone circostanti.

A causa di alcuni lavori sui vicini cantieri la corrente dei lampioni è stata momentaneamente staccata per una giornata per permettere agli operai di lavorare in tutta sicurezza. Il giorno seguente, al riavvio del flusso di energia l’amara scoperta: l’intera area, compresi i pozzetti e i pali dei lampioni erano stati razziati da alcuni ignoti che si erano impossessati di tutta la cablatura di rame rendendo cosi di fatto inutilizzabili le luminare gestite dalle ditte costruttrici presenti nella area urbana.

Letteralmente furioso il primo cittadino Fabio Ferla che su Facebook si sfoga con un post sintetico ma molto eloquente: “Una zona dietro via Roma (tratto privato non ancora comunale) è al buio a causa del furto dei cavi elettrici. Non si tratta di un danno al Comune, ma ai privati, però chi ci rimette sono comunque i Calvenzanesi”.

calvenzano

Sempre sulla vicenda Ferla poi decide di aggiungere: “Innanzitutto vorrei precisare che si tratta di un pezzo di strada ancora privata. È infatti frutto di un’opera di completamento fatta a cura dei lottizzanti e che non è ancora stata ultimata e ceduta al Comune. Nonostante questa strada ufficialmente non sia ancora utilizzabile in passato ci è stato chiesto di poter lasciare accesi i lampioni presenti, ricevendo in un secondo momento il benestare dei lottizzanti interpellati in merito alla questione. Settimana scorsa sono stati effettuati dei lavori in zona e momentaneamente è stata tolta la corrente, alla riattivazione si è constato che i lampioni non erano più funzionanti. Avendo noi un accordo coi cittadini in merito alla loro accensione è stata realizzata una verifica dell’ufficio tecnico per capire se vi fosse stato un qualche tipo di guasto durante la notte. La sorpresa è stata grande quando i nostri tecnici si sono accorti che tutto quel tratto era stato letteralmente svuotato dei cavi di rame”.

calvenzano

In merito alla questione i gestori degli allacciamenti hanno ovviamente sporto denuncia con gli inquirenti che sono tutt’ora al lavoro per dare un volto ai colpevoli di questo brutto episodio. Ancora ignoto l’importo totale del bottino, mentre al momento non è ancora quantificabile la tempistica per un eventuale nuovo allacciamento alla rete elettrica per quanto riguarda i lampioni i quali, venendo appunto gestiti dai lottizzanti – quindi da privati cittadini e non dal comune – spetterà a questi ultimi decidere quando e se ripristinare il servizio di illuminazione per tutto il periodo in cui la strada rimarrà di competenza privata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.