BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasquetta fuoriporta: nella Bassa tra passeggiate “green”, arte e cultura foto

La classica gita fuori porta per smaltire gli eccessi della Pasqua è ormai un appuntamento fisso per molti di noi e, anche quest'anno, saranno migliaia i bergamaschi che a Pasquetta si regaleranno una full immersion tra natura e belle arti

La classica gita fuori porta per smaltire gli eccessi della Pasqua è ormai un appuntamento fisso per molti di noi e, anche quest’anno, saranno migliaia i bergamaschi che a Pasquetta si regaleranno una full immersion tra natura e belle arti. Tra le zone sicuramente più interessanti da visitare della provincia c’è la Bassa bergamasca, che offre agli amanti delle gite e dei picnic all’aria aperta diverse mete facilmente raggiungibili.

Si parte ovviamente dalla “capitale” della Bassa, Treviglio, che ospita varie attrattive “green”. Dalla classica gita al “Roccolo” raggiungibile percorrendo via del Bosco – che come ogni anni ospititerà l’annuale evento di Pasquetta – fino alla lunga camminata tra i campi che collega la zona nord della città alla frazione Battaglie, passando ovviamente per l’altra frazione di Treviglio, Castel Cerreto, che nelle sue vicinanze presenta una bellissima passeggiata nella natura all’interno del Bosco del Castagno e offre anche una utilissima area ristoro presente nel vicino parco della Madonna del Bosco.

Spostandosi di poco da Treviglio, e più precisamente a Brignano Gera d’Adda, ecco che fa capolino la celeberrima Chiesa della Madonna dei Campi, antico stabile immerso nella natura e facilmente raggiungibile passando a piedi o in macchina per l’omonima via. Anche in questo caso tavoli, panchine e fontanelle sono all’ordine del giorno per soddisfare le esigenze di tutti i turisti. Sempre a Brignano nella giornata di Pasquetta sarà accessibile per i più curiosi Palazzo Visconti dove per l’occasione verrà allestito l’evento “picnic a Palazzo”.

Pasquetta nella Bassa

Virando un poco più a sud ecco che Misano di Gera d’Adda regala a tutti i cittadini un bellissimo percorso verde che porta al fontanile delle Gaverine, una serie di risorgive immerse nella natura che da sempre sono meta di curiosi e non solo per la bellezza della vista offerta. In questo caso per i più temerari è possibile anche rinfrescarsi all’interno di questi specchi d’acqua anche se la temperatura fredda potrebbe scoraggiare anche i più avventurosi.

Non si trova immerso nel verde ma è senza ombra di dubbio una delle destinazioni per eccellenza per fedeli o semplici curiosi; si tratta ovviamente del Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio che, come di consuetudine, ospiterà nel suo ampio spiazzo frontale centinaia e centinaia di visitatori provenienti dalle più disparate zone d’Italia che, approfittando della giornata di festa, verranno a scoprire questo luogo di culto di fama nazionale.

Non sarà possibile in questo caso pranzare al sacco per motivi di decoro ma i numerosi bar, locali e negozi presenti all’esterno della struttura religiosa sapranno come non far rimpiangere i picnic ai visitatori.

Pasquetta nella Bassa

Sempre nelle vicinanze un’altro luogo di culto molto interessante dal punto di vista culturale ma adatto anche a una bella scampagnata. Si tratta della della Chiesa degli Alpini di Calvenzano, meglio nota come Oratorio dell’Assunta, raggiungibile percorrendo via Misano. Dopo una serie di restauri, legati alla struttura e agli affreschi del XVII realizzati da Tommaso Piomboli, l’area è di nuovo aperta al pubblico, il quale sicuramente non si farà certo attendere nel raggiungere questo fantastico luogo di arte e cultura.

Spostandosi invece più a nord il comune di Spirano offre come meta di relax e svago il grande parco di San Rocco che accoglie al suo interno, oltre che lo storico Santuario, anche diversi campi da calcio, aree gioco, zone ristoro, bagni, bar ecc. il tutto per garantire il massimo comfort ai numerosi visitatori.

Non solo Spirano ma anche Cologno al Serio offre ai cittadini un ampio parco dove divertirsi. Si tratta del parco della risorgiva del Campino, dove oltre che a trovare un’area dedicata al relax e al pranzo al sacco si può trovare una piccola chiesa centenaria e soprattutto le risorgive immerse nel verde di un piccolo bosco, ideali in questo caso per chi cerca pace e tranquillità.

Come appena visto la bassa ha decisamente tanto da offrire a chi vuole concedersi a Pasquetta una gita fuori porta all’insegna del relax e del divertimento, con tanti luoghi facilmente raggiungibili e adatti a tutti i palati. Non resta ora che l’imbarazzo della scelta sulla meta da raggiungere, sempre che il tempo non giochi brutti scherzi obbligando a rivedere i piani a chi aveva intenzione di godersi una bella giornata all’aria aperta.

Pasquetta nella Bassa

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.