BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pasquetta fuoriporta: dalla Valseriana ai laghi, tra il parco Avventura, la miniera di Gorno e Montisola

Pasquetta si avvicina e bisogna decidere la meta per la tradizionale gita fuori porta. Se state pensando di allontanarvi, per un giorno, dal caos della città e volete immergervi tra natura, adrenalina, miniere e paesaggi mozzafiato, la Val Seriana può fare al caso vostro e offrire tutto questo.

Pasquetta si avvicina e bisogna decidere la meta per la tradizionale gita fuori porta. Se state pensando di allontanarvi, per un giorno, dal caos della città e volete immergervi tra natura, adrenalina, miniere e paesaggi mozzafiato, la Val Seriana può fare al caso vostro e offrire tutto questo.

Nel cuore della Valle, a Clusone – località Fiorine – un’idea per trascorrere il lunedì dell’Angelo con un’ondata di energia e divertimento è il Parco Avventura che si trova in Pineta, sommerso dal verde della natura. Comoda ed accogliente è l’area pic-nic per mangiare e rilassarsi a stretto contatto con l’ambiente. I percorsi che il Parco Avventura propone ai visitatori, dai tre anni in su, sono sette, ognuno con diverse particolarità a seconda dell’età e delle varie esigenze.

Se siete degli amanti della montagna, quale occasione migliore per andare al Passo della Presolana e gustarsi il panorama? In località Donico, dalle 9 in poi, sarà aperto il bob estivo, divertimento assicurato per grandi e piccini.

Partendo dal Passo, una meta facilmente accessibile a tutti, è il “Salto degli Sposi”; una tranquilla passeggiata e un luogo intrigante anche per la leggenda che vi regna. La sagoma dei due sposi è riprodotta con una struttura in ferro e per i più curiosi la leggenda è narrata in maniera completa poco prima di giungere al terrazzo. Questa passeggiata è interessante, ma breve; se si desidera camminare un po’ di più, andando a destra prima di giungere al Salto degli Sposi, si prosegue lungo un sentiero nel bosco che porta a Castel Orsetto. Qui si trova la “Casa della Foresta” con la maestosa statua di un orso che, nei tempi più remoti, abitava e regnava in questa zona, ecco il perché del nome Castel Orsetto. Gli amanti del barbecue possono portarsi l’occorrente per cucinare della buona carne in armonia con l’ambiente circostante.

Continuando la camminata si può addirittura arrivare al Colle Vareno (Monte Pora).

salto degli sposi

La montagna e l’ondata di energia non fanno per voi e stavate pensato a qualcosa di più originale?! Avete mai visitato una miniera? E non una miniera qualunque, perché quella in questione è la prima miniera mappata su Google Maps in Italia. “Pasquetta in miniera”, questo il tema offerto ai visitatori dalla Fattoria Ariete di Gorno, con un ricco programma per tutti: l’appuntamento è alle 10 e la mattinata sarà dedicata a scoprire gli intriganti segreti della miniera. La Fattoria didattica è attrezzata con aree pic-nic per consumare il pranzo al sacco, sia al coperto che all’aria aperta. Nel corso del pomeriggio i più piccoli saranno impegnati con laboratori didattici, dove verranno manipolati oggetti naturali che poi resteranno come ricordo. La proposta è coinvolgente e non vale solo per la giornata di Pasquetta, visto che la Fattoria Ariete ogni domenica organizza attività originali e di intrattenimento per adulti e bambini; questo lo si può notare visitando il sito Web, in cui sono indicate tutte le interessanti proposte.

La montagna è invitante, ma il lago non è da meno, per questo la gita in Val Seriana è solo rimandata di qualche giorno e le mete per Pasquetta possono essere Lovere ed Endine, due gioiellini lacustri.

Lovere è un grande centro turistico e piacevole è passeggiare per il lungo lago, magari mangiando un gelato e ammirando le meraviglie del paesaggio; un paesaggio completamente diverso da quello della Presolana, ma altrettanto magnifico. E se camminando venisse voglia di visitare Montisola? Lovere vi offre la possibilità di andarci e la soluzione si chiama battello: venti minuti di escursione sulle acque e poi si arriva all’isola lacustre più grande d’Europa; la proposta è allettante!

Più tranquillo, ma non meno originale, il Lago di Endine che si trova solo a dieci minuti di distanza da Lovere. Passeggiare lungo il lago, rilassarsi in mezzo al verde – visto la presenza di aree attrezzate per il pranzo al sacco – e godere della vista di maestosi cigni e simpatici anatroccoli. Le mete ci sono, i panorami non mancano, il divertimento è assicurato… bisogna solo aspettare la mattinata di lunedì 17 aprile per dare il via all’avventura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.