BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Primavera, tempo di allergie, ma 4 italiani su 10 si dicono insofferenti… all’ufficio

Groupon ha condotto un divertente sondaggio giocando sui luoghi comuni tipici della primavera, che sarà anche il momento dell’anno dove tutto fiorisce, ma è anche il periodo in cui tornano le allergie di stagione che portano a stanchezza cronica.

Più informazioni su

Addio inverno e giornate fredde, è arrivata la primavera che, si sa, è la stagione del risveglio. Risveglio della natura, risveglio fisico e risveglio dei sensi.

Groupon ha condotto un divertente sondaggio giocando sui luoghi comuni tipici della primavera, che sarà anche il momento dell’anno dove tutto fiorisce, ma è anche il periodo in cui tornano le allergie di stagione che portano a stanchezza cronica.

Quali sono le allergie più comuni negli italiani? 4 utenti su 10 hanno risposto di essere allergici alla scrivania: il bel tempo fuori fa vivere l’ufficio ancora di più come una prigione. Il 6% aggiunge di essere allergico addirittura anche al proprio capo e non vede l’ora dei primi ponti e delle vacanze per staccare. Il 21% degli italiani è insofferente al traffico, preferendo la bicicletta durante le giornate di sole, mentre il 17% ha l’eritema alla sola idea che le ragazze fisicate inizino ad indossare shorts e canotte sexy… attirando gli sguardi di tutti (incluso quello del proprio partner!). Infine, il 16% manifesta allergia alla polvere e alle faccende domestiche, affermando che il freddo è l’unico motivo a costringerli a stare in casa e pulire.

Alla domanda su cosa significa primavera, le risposte sono state interessanti. Il 32% associa l’arrivo della bella stagione al risveglio del fisico e alla volontà di ricominciare a fare sport, seguito dal 27% che vede la primavera come il momento di risveglio dei sensi e degli ormoni, che tornano a palla dopo mesi di gelo. Terzo gradino del podio (con il 29% dei voti) per il ritorno alla vita mondana serale.

Dal punto di vista dell’attività sessuale, complici i ferormoni, in primavera aumenta l’attrazione fisica, ma il 37% degli italiani afferma orgoglioso di non aver bisogno dell’inizio della primavera per avere una vita sessuale soddisfacente: per loro non ci sono mai momenti down durante l’anno, nemmeno a novembre. Secondo posto per coloro che ormai sono rassegnati: il 19% degli utenti dichiara di aver raggiunto la pace dei sensi, non c’è stagione che aiuti. Un 12% prova a fare degli agguati al partner, senza però ottenere risultati sopra la media. Si equivalgono invece coloro che pensano sempre e solo al sesso (senza però farlo) e coloro che pensano sempre e solo al sesso (e lo fanno), che raggiungono rispettivamente il 10,5% e l’11% dei voti. Ci sono poi coloro che seminano in primavera, ma raccolgono i risultati nei mesi estivi (10,5%).

E quali sono le attività che gli italiani preferiscono fare in primavera? Il 35% ovviamente vota per le gite fuori porta (ma con le gambe sotto al tavolo), seguita dal 31,5% che non vede l’ora di rilassarsi in una bella spa all’aperto, tra idromassaggi e chiacchiere sui lettini. Non manca però chi vede la primavera come l’occasione per uscire a fare attività adrenaliniche come paracadutismo, rafting e bungee jumping (7,5%) anche se prevale il dolce far niente al parco (13,5%).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.