BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Cento4 – idee in circolo”: un nuovo spazio per l’arte a Bergamo

Centinaia tra artisti, collezionisti, critici, curiosi e appassionati d'arte si sono dati appuntamento nel suggestivo spazio – ex laboratorio artigiano – di via Borgo Palazzo 104, ora riattato ad uso culturale e artistico

Un’affluenza record ha premiato l’inaugurazione, lo scorso 11 marzo, del nuovo spazio espositivo d’arte contemporanea “Cento4 – idee in circolo”.

Centinaia tra artisti, collezionisti, critici, curiosi e appassionati d’arte si sono dati appuntamento nel suggestivo spazio – ex laboratorio artigiano – di via Borgo Palazzo 104, ora riattato ad uso culturale e artistico.

“È un’idea che coltivavo da dieci anni – spiega Flavio Della Vite, anima dell’iniziativa – e con un gruppo di amici si è concretizzata. Il taglio delle proposte sarà soprattutto fotografico, in particolare stiamo pensando ai fotografi a Bergamo tra gli anni ’60 e ’70, ma siamo aperti a tutta l’arte contemporanea in genere. Apriamo con una collettiva di undici artisti del territorio, non tematica, ma centrata sul grande formato. D’altra parte lo spazio, molto alto, si presta anche per il futuro a installazioni complesse”.

In effetti l’ambiente, dalla volumetria ragguardevole, può offrire grandi possibilità per interventi site-specific e operazioni multi-mediali, nonché a sculture di forte impatto visivo.

Si tratta, come ha precisato il curatore dell’evento inaugurale Sem Galimberti, del “frutto appassionato e autonomo di un gruppo di persone, tra cui Flavio Della Vite, che insegue un’utopia realizzabile nel settore dell’arte in tutte le sue configurazioni”.

In mostra, fino al prossimo 26 marzo, personalità affermate della scena locale, figure interessanti e attente ai valori della ricerca visuale e restie alle logiche del mainstream contemporaneo.

Si cimentano con “La grande visione” le tele, le carte, le installazioni a parete a tecnica mista degli artisti Fabrizio Agustoni, Italo Chiodi, Maria Teresa Conti, Paolo Facchinetti, Sem Galimberti, Antonio Mangone, Maurizio Rossi, Mario Sacchi, con opere che raggiungono i tre metri e mezzo di lato. Sfruttano l’ampiezza degli spazi le sculture lignee di Elio Bianco, in gesso e polvere di marmo di Audelio Carrara, in legno e corde di Alfredo Colombo.

“Le opere esplorano ambiti diversi per stile ed originalità, per ricerche formali e per uso dei materiali – precisa Galimberti – nel solco di una contemporaneità che non può fare a meno di un linguaggio rigoroso”.

Un’ottima partenza per l’Associazione Culturale cento4 – composta, tra gli altri, da Rocco Carbone, Augusto Masoni, Alberto Panzeri, Raimondo Rosiello – che intende promuovere e organizzare manifestazioni culturali, musicali, teatrali, cinematografiche, artistiche “per proporre un diverso modo di vedere e rappresentare l’oggi”.

Il prossimo 1 aprile si terrà nel nuovo spazio espositivo la presentazione del secondo romanzo dello scrittore bergamasco Samuele Alinovi dal titolo “Valle promessa“.
La galleria è aperta venerdì e sabato dalle 17 alle 19.30, domenica dalle 10 alle 12.30. Per ulteriori informazioni, www.cento4.it e info@cento4.it

Mostra 104

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.