BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Teamitalia

Informazione Pubblicitaria

Bergamo “Città del folclore”, nel week-end rasgamènt de la Egia e sfilata di mezza quaresima fotogallery

Bergamo diventa “Città del folclore”. Da venerdì 24 a domenica 26 marzo è in programma un week-end di festa in cui spiccano due appuntamenti molto attesi e centrali nella tradizione popolare orobica: il rasgamènt de la Egia e la sfilata di mezza quaresima.

Bergamo diventa “Città del folclore”. Da venerdì 24 a domenica 26 marzo è in programma un week-end di festa in cui spiccano due appuntamenti molto attesi e centrali nella tradizione popolare orobica: il rasgamènt de la Egia e la sfilata di mezza quaresima.

La tre giorni, promossa dal Ducato di Piazza Pontida, prevede un calendario ricco di eventi. Si comincerà venerdì con il prologo dei festeggiamenti: verrà proposta una serata di spettacolo folcloristico al Quadriportico del Sentierone, con la partecipazione dei gruppi che saranno presenti alla manifestazione.

Sabato in piazza Pontida, invece, verrà eletta la “Egia piò bela” e poi si svolgerà la cerimonia del “Rasgamènt de la Egia”, con cui ogni edizione si mettono simbolicamente al rogo le brutture della città. I riflettori quest’anno sono puntati sulla condizione delle strade, e quindi buche sulle carreggiate, strade sconnesse, tombini rialzati, e il conseguente dovere civico dei cittadini nel tenerle pulite.
Il disegno della Ègia da cui si ricava l’effige che, verrà segata, è stato realizzato dagli allievi dell’Istituto Fantoni, che con fantasia, ironia ed intelligenza hanno preparato dei bozzetti dedicati al tema, nell’ambito di una collaborazione che prosegue da quattro decenni.
Per rendere ancora più coinvolgente l’atmosfera, non mancherà la musica, con un concerto della M. Street band.

La giornata di domenica sarà destinata alla sfilata di mezza quaresima, alla quale prenderanno parte carri allegorici e gruppi che presenteranno tradizioni folcloristiche bergamasche ma anche di altre città e nazioni, come testimoniano i gruppi provenienti da Sicilia, Algeria e Turchia. Nel pomeriggio, tre colpi di cannone sparati dagli spalti delle Mura daranno il via alla parata, che si aprirà con il passaggio in carrozza del Duca Smiciatöt, accompagnato dalla Ègia vincitrice e seguito da oltre sessanta tra carri, gruppi danzanti e tamburini.
Dalla provincia di Bergamo, dal lecchese, da Monza, da Novara, dalla provincia di Modena e da quella di Vercelli, arriveranno in città migliaia di figuranti al seguito delle loro creazioni.
Tra gli aderenti orobici anche il gruppo di Ardesio che porterà la tradizionale “Scasada del zenerù”.

Il percorso è simile a quello degli anni scorsi: l’unica modifica riguarda la parte finale che da piazza Pontida si dirigerà verso via Broseta e, superato l’incrocio con via Palma il Vecchio/via Nullo, si scioglierà in via Zendrini (area quartiere San Paolo).
Come sempre, le premiazioni da parte del Duca Smiciatöt del Ducato di Piazza Pontida e della rappresentanza comunale si terranno in piazza Pontida.

Mezza Quaresima 2017

IL PROGRAMMA

Venerdì 24 marzo
– alle 20.30 al Quadriportico del Sentierone andrà in scena uno spettacolo folcloristico dei gruppi partecipanti alla manifestazione.

Sabato 25 marzo
– alle 18 in piazza Pontida (sotto i portici lato sede del Ducato) si terrà l’inaugurazione della mostra dei bozzetti “Ègia 2017” realizzati dagli studenti della scuola d’arte Andrea Fantoni;
– dalle 18 alle 20 gli studenti del Fantoni saranno presenti per illustrare al pubblico i loro bozzetti;
– dalle 19.30 in piazza Pontida musica dal vivo con la M. Street band, presentazione dei carri che parteciperanno alla sfilata di domenica, elezione della “Ègia piò bela”, recita della poesia del “Rasgamènt de la Ègia”, premiazione autori bozzetti “Ègia 2017” e rasgamènt de la Ègia. Durante lo spettacolo esibizione dei gruppi folclorici stranieri.

Domenica 26 marzo
– dalle 10 alle 12 in piazza Pontida (sotto i portici lato sede del Ducato) illustrazione al pubblico dei bozzetti a cura degli studenti della scuola d’arte Andrea Fantoni;
– dalle 10 alle 12 al Quadriportico del Sentierone esibizione dei gruppi folclorici;
– dalle 10 alle 14 in piazza Marconi (Stazione FFSS- Autolinee) e nelle Vie Bonomelli e Bonp ammassamento di carri e gruppi;
– alle 15 in viale Papa Giovanni XXIII inizio della sfilata, con partenza da viale Papa Giovanni XXIII e scioglimento in via Zendrini;
– alle 18.30 in piazza Pontida premiazioni di carri e gruppi da parte del Duca Smiciatöt del Ducato di Piazza Pontida e della rappresentanza comunale.

In caso di pioggia, la sfilata sarà spostata alla settimana successiva (2 aprile), lo spettacolo del 25 marzo si svolgerà al quadriportico del Sentierone, mentre il Rogo della Vecchia sarà rinviato alla serata successiva (26 marzo) al termine della sfilata. In caso di maltempo in entrambe le giornate, il tutto sarà rinviato all’1 e 2 aprile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.