BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo i lavori, riaperti la Rocca e il museo del Risorgimento in Città Alta fotogallery

Finalmente sabato 18 marzo ha riaperto la Rocca di Bergamo, la terrazza belvedere della Casa dei Bombardieri che ospita la Sezione Ottocento del Museo Storico della città

Era atteso danni l’intervento di sistemazione: finalmente sabato 18 marzo, alla presenza del sindaco Giorgio Gori, ha riaperto la Rocca di Bergamo, la terrazza belvedere della Casa dei Bombardieri che ospita la Sezione Ottocento del Museo Storico della città.

rocca città alta

“Si tratta di un intervento che era atteso da molti anni e che ha sistemato e riqualificato una parte importante della Rocca di Bergamo – osserva Marco Brembilla, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bergamo –. Abbiamo completamente riqualificato uno dei punti panoramici più belli della nostra città, ma anche uno dei musei storici più significativi di Bergamo e della Bergamasca. La Casa dei Bombardieri rappresenta l’inizio di un percorso lungo per la risistemazione di tutti gli spazi della Rocca di Bergamo”.

“I lavori di ristrutturazione al museo storico, con la sezione del Risorgimento e della fine Ottocento – afferma Roberta Frigeni, direttrice della Fondazione Bergamo nella Storia – hanno reso il museo più disponibile ed accogliente, soprattutto in occasione dei festeggiamenti del centenario del museo sul Risorgimento di Bergamo che proprio un secolo fa apriva i battenti. La Fondazione Bergamo nella Storia rilancia così la sua attività con un invito particolare che si intitola La Rocca nel cuore”.

Domenica 19 marzo alle 11 sarà il momento per “Passeggiando tra la Rocca e il Parco delle Rimembranze”, un itinerario storico-botanico a cura di Fondazione Bergamo nella storia e Orto Botanico di Bergamo Lorenzo Rota. (Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti allo 035.247116).
Nel pomeriggio, alle 16, “Un museo al mese” ci porta al Museo dell’Ottocento con una visita guidata gratuita per adulti e un’attività ludica gratuita per bambini dai 6 agli 11 anni. Si scoprirà l’atmosfera che si respirava a Bergamo tra la fine di aprile e i primi giorni di maggio dell’anno 1860. Si rivivranno le speranze, le paure dei Mille. Chi erano i volontari bergamaschi che hanno risposto alla chiamata di Garibaldi? A questa domanda si risponderà con un percorso tra oggetti, cimeli, documenti e rileggendo le memorie che alcuni di loro hanno lasciato a Bergamo.

Chiamati ad arruolarsi con Garibaldi, i bambini dovranno convincere Francesco Nullo e Francesco Cucchi di essere “abili” alla guerra: buona fortuna! Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. ( Ingresso al Museo: Adulti 3 euro (gratuito fino a 18 anni). Info e prenotazioni: 035 247116).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.