BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Champions: la Juve pesca il Barça, ma in Spagna temono i bianconeri

Sorteggio sfortunato per la squadra torinese, unica italiana rimasta in gara per rincorrere il sogno della finale

La Juventus ha pescato il Barcellona nell’urna di Nyon. Nella mattinata di venerdì 17 marzo si sono svolti i sorteggi dei quarti di finale di Champions League. Ed è stato tutt’altro che fortunato quello per la corazzata italiana, unica rimasta in gara per rincorrere il sogno della finale.

La mano di Ian Rush, ex calciatore juventino e leggenda del Liverpool, ha infatti pescato dall’urna l’avversario forse più ostico: il Barcellona di Luis Enrique e Lionel Messi, reduci dalla straordinaria rimonta sul Paris Saint German, terminata con la storica vittoria per 6 a 1 al Camp Nou, dopo la debacle per 4 a 0 subita in casa dei parigini.

Due anni dopo la finale di Berlino sarà quindi ancora Juventus-Barcellona, con i bianconeri chiamati a vendicare la delusione e la sconfitta per 3 a 1, che è ancora una ferita aperta nella mente dei tifosi.

I confronti totali sono stati finora 9: i bianconeri sono in vantaggio con 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Ma i blaugrana sono anche bestia nera per mister Massimiliano Allegri, che nella sua carriera da allenatore ha battuto la squadra spagnola solamente una volta a fronte dei 9 scontri totali, nel 2013, quando ancora sedeva sulla panchina del Milan.

Una sfida ritenuta da molti addetti ai lavori quasi proibitiva per i torinesi: andata allo Juventus Stadium l’11 aprile, mentre il ritorno sarà giocato al Camp Nou il giorno 19. Ma non proprio tutti: “La Juventus ha dominato il calcio italiano negli ultimi 5 anni – scrive il quotidiano sportivo Marca– Ha vinto 5 scudetti consecutivi e Massimiliano Allegri è riuscito ad arrivare in finale 12 anni dopo l’ultima volta. Ha basato le sue vittorie su una difesa solida: Barzagli, Bonucci e Chiellini sono tre giocatori esperti che formano una delle difese più famose d’Europa. La Juve non può competere con il Barça per stelle e qualità ma col gioco di squadra e attraverso il sacrificio”.

L’urna di Nyon ha regalato anche un’altra super sfida per i quarti: si affronteranno infatti Real Madrid e Bayern Monaco, in quella che a tutti gli effetti si può definire una finale anticipata, che vedrò fronteggiarsi due delle squadre più forti ed accreditate per la vittoria finale. Per quanto riguarda gli altri accoppiamenti, i campioni d’Inghilterra del Leicester affronteranno i colchoneros dell’Atletico Madrid, mentre il Borussia Dortmund sarà impegnato con i francesi del Monaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.