BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

No ai tagli al sociale: i sindaci della provincia di Bergamo in presidio

Martedì erano stati i pensionati della Cisl a lanciare allarme e monito al Governo sui tagli al sociale. Mercoledì è toccato alla conferenza dei sindaci, presieduta da Maria Carolina Marchesi, protestare e annunciare una manifestazione di protesta che si svolgerà sabato, davanti alla prefettura, con i primi cittadini della provincia di Bergamo in presidio.

Martedì erano stati i pensionati della Cisl a lanciare allarme e monito al Governo sui tagli al sociale (leggi). Mercoledì è toccato alla conferenza dei sindaci, presieduta da Maria Carolina Marchesi, protestare e annunciare una manifestazione di protesta che si svolgerà sabato, davanti alla prefettura, con i primi cittadini della provincia di Bergamo in presidio.

Ecco i motivi della contestazione

La Conferenza Stato-Regioni riunitasi il 23 febbraio scorso ha stabilito che il Fondo Nazionale per le Politiche Sociali verrà ridotto del 70% circa: si passerà infatti, a livello nazionale, dai 311 milioni stanziati nel 2016 ai 99 milioni previsti per il 2017.

Il Consiglio di Rappresentanza dei Sindaci, i Presidenti delle Assemblee dei Sindaci dei Distretti e degli Ambiti distrettuali, riuniti mercoledì, hanno espresso completa contrarietà al provvedimento che avrà fortissime ricadute su alcuni servizi essenziali per i cittadini più fragili, mettendo a rischio tutta la rete dei servizi sociali.

I 14 Piani di Zona degli Ambiti Territoriali dell’ATS di Bergamo potranno fare affidamento solo su 1 milione e 400 mila euro circa invece che sugli attuali 4 milioni e mezzo all’anno per gli interventi destinati alla gestione associata di servizi complessi quali la tutela dei minori, i progetti di inclusione sociale e il sostegno professionale ad anziani e disabili.

Tutto ciò per cui si è lavorato sodo, in collaborazione con tutte le organizzazioni e le associazioni operanti nel settore dei servizi alla persona, per costruire un solido sistema di welfare comunitario e territoriale, da domani verrà messo a repentaglio.

Per scongiurare tutto ciò, la Conferenza dei Sindaci ha deciso di chiedere al Governo il reintegro immediato delle risorse destinate al finanziamento del Fondo Nazionale Politiche Sociali per l’anno 2017.

Per ribadire con forza questa richiesta, la Conferenza dei Sindaci promuove un presidio presso la Prefettura di Bergamo per sabato 25 marzo 2017 alle ore 11, invitando a partecipare i Sindaci, gli Amministratori Locali e tutte le realtà che agiscono quotidianamente, accanto ai servizi sociali comunali, per garantire un sistema di welfare dignitoso ai propri cittadini, soprattutto quelli più vulnerabili.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.