BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ligabue a Milano: “Un concerto che colpisce nell’anima e fa urlare contro il cielo” foto

Greta Facchetti, classe '96, ci racconta del concerto del "Liga" al Mediolanum Forum di Assago, Milano. Un concerto che ha saputo riunire giovani e meno giovani con le hit più famose e le canzoni del nuovo album Made in Italy

Il “Made in Italy Tour-Palasport 2017” di Luciano Ligabue ha raggiunto finalmente anche il capoluogo lombardo per i concerti del 13 e 14 marzo; è stato solamente un assaggio iniziale perché, dato il grande successo di queste due prime date milanesi, il rocker ha già previsto di tornare il 4 e 5 aprile per riaccendere con la sua musica il Mediolanum Forum di Assago (MI).

Del resto,”il Forum è sempre il Forum!” come ha ripetuto più volte lo stesso Ligabue meravigliato dell’accoglienza e vitalità riservategli dai suoi fan. Le canzoni di “Made in Italy” hanno risuonato nel palazzetto gremito scatenando il pubblico: i vecchi aficionados hanno abbracciato, cantato e ballato sul mondo con i più giovani per contagiarsi reciprocamente di energia.

Del resto, le vicende di Riko, protagonista di questo concept album uscito lo scorso novembre, sono simili a quelle di molti in quanto si parla di un italiano medio di mezza età, stanco di un “Paese che fa finta di cambiare e intanto resta a guardare”, frustrato dalla fatiche domestiche che sorgono dal rapporto con la moglie. Le voci dei fan all’unisono hanno cantato per condividere questa storia così simile alle proprie vite in cui si è costantemente alla ricerca del meglio che deve ancora venire.

Non sono ovviamente mancati i brani storici come “Piccola Stella Senza Cielo”, “Lambrusco e Pop-Corn”, “Viva!”, “Certe notti” e molti altri. Riprendendo l’idea del momento acustico proposto nei concerti degli anni Novanta, alcune canzoni sono state eseguite proprio in versione inedita acustica. L’atmosfera era calda e anche queste vecchie hit hanno immancabilmente emozionato e coinvolto i fan, forse ancor più dei nuovi successi.

Il concerto del 13 marzo è stato un evento dal tocco speciale per il Liga che con questa data ha deciso di festeggiare il suo cinquantasettesimo compleanno con i follower. I fan, da buoni invitati, hanno saputo ricambiare il prezioso regalo offerto da Ligabue con una coreografia a sorpresa: al termine del concerto, sotto le note di “Tanti auguri” intonate dalla stesso pubblico, sugli spalti è apparsa la frase “Tanti auguri Luciano” insieme ad una pioggia di coriandoli sparati dal parterre. Il rocker di Correggio, emozionato, racconta i rimproveri ricevuti dalla moglie per la sua assenza in occasione di quel giorno così importante, ma rassicura subito il pubblico affermando di essere soddisfatto e contento per la scelta fatta che gli ha permesso di ricevere un dono davvero speciale.

La commozione per il gesto e l’impegno, lo porterà a ringraziare nuovamente i fan nel diario di bordo pubblicato su Facebook il giorno successivo: “Poco più tardi realizzi quanto lavoro c’è stato e quanta organizzazione è servita perché potessero mostrarti la potenza del loro affetto per te. Che culo che hai, Luciano, ad avere LORO.”

Un concerto quindi unico che ha colpito dritto nell’anima concluso con la storica “Urlando contro il cielo”.
Il tour, che prevede più di 50 date, è iniziato con un po’ di sfortuna per Ligabue che è stato costretto a posticipare le prime date a causa dell’edema alle corde vocali; il problema sembrava essersi risolto, ma nel concerto del 14 marzo il cantante si è scusato con i fan per la propria performance non al top a causa di una ricaduta. Da poco è stata diffusa la notizia che i concerti del 17 e 18 marzo sono stati spostati ad aprile.

FORZA, LUCIANO, “CERTE LUCI NON PUOI SPEGNERLE”!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.