BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bere birra girando il mondo può essere un lavoro? Sì, e la paga è pure buona

World of Beer, nota catena americana di birre sta cercando stagisti per la prossima estate. Di che si tratta? Bisogna viaggiare per circa quattro mesi tra birrifici, fabbriche di birra e pub, assaporando centinaia di birre diverse, il tutto per una paga che si aggira sui 12mila dollari

Più informazioni su

Bere birra girando il mondo può essere un lavoro. Almeno secondo World of Beer, nota catena americana di birre che sta cercando stagisti per la prossima estate. Di che si tratta? In sintesi bisogna viaggiare per circa quattro mesi tra birrifici, fabbriche di birra e pub, assaporando centinaia di qualità diverse di birra, il tutto per una paga che si aggira sui 12mila dollari.

Ma non è tutto: gli spostamenti e gli alloggi saranno interamente coperti dall’azienda.

Il candidato perfetto deve essere intraprendente, amare le esplorazioni, avere un ottimo rapporto con i social, dove racconterà per filo e per segno tutte le sue esperienze, avere maneggevolezza con foto e video, deve essere socievole e carismatico ed essere un ottimo narratore. Tutto il viaggio infatti sarà costantemente documentato e condiviso con i social network (Facebook, Twitter e Snapchat), dove “i narratori selezionati dovranno essere in grado di raccontare storie fresche e suggerire nuove intuizioni al mondo della birra” si legge sul sito dell’annuncio.

Essere esperti di birra, per quanto non sia un requisito necessario per ottenere il lavoro, è sicuramente una componente importante. Assaggiare centinaia di birre e recensirle nel dettaglio potrebbe non essere troppo semplice infatti, soprattutto riconoscere tutti i sentori che vi si trovano.

Per consegnare l’application c’è tempo fino al 26 marzo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.