BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ricercato per una maxi truffa, bergamasco arrestato in Montenegro

Giampaolo Occioni, di 63 anni, è stato arrestato a Danilovgrad su mandato di cattura internazionale emesso dalla sezione italiana dell'Interpol

Un cittadino italiano, Giampaolo Occioni, di 63 anni, è stato arrestato a Danilovgrad, in Montenegro, su mandato di cattura internazionale emesso dalla sezione italiana dell’Interpol. L’uomo, ha riferito la Tanjug, deve scontare in Italia due condanne a complessivi 18 anni e otto mesi – una emessa dal Tribunale di Bologna a nove anni e sei mesi, e l’altra a nove anni e due mesi pronunciata a
Milano.

Occioni, originario della provincia di Bergamo, era rimasto coinvolto, fra l’altro, nel 1994, in una maxitruffa con un giro d’ affari stimato in diverse decine di miliardi di lire, perpetrata attraverso una società con sede a Bologna, la `Rastercad´, con uffici in via San Vitale. La società, secondo quanto emerso allora dall’inchiesta, nascondeva la fiorente attività di un’associazione a delinquere che operava nel centro nord, soprattutto a Milano e sulla costa romagnola.

In pochi mesi l’ organizzazione aveva realizzato enormi profitti acquistando merce di valore (dipinti, libri e mobili antichi, oggetti di lusso) con assegni scoperti e rivendendola poi a privati, individuati di volta in volta attraverso le riviste specializzate, oppure contattati alle fiere o ai mercati di antiquariato.

Su ordine del Sostituto Procuratore della Repubblica di Bologna Antonio Rustico erano stati arrestati Giampaolo Occioni, ritenuto capo e contabile dell’ organizzazione, e altre tre persone.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.