BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cuori intelligenti, mille anni di letteratura: il nuovo manuale sarà presentato al Lussana

Garzanti Scuola nell’ambito della II edizione dell’iniziativa letteratura on the road presenta "Cuori intelligenti - Mille anni di letteratura" il nuovo progetto per l’insegnamento della Letteratura nel triennio della secondaria superiore. L'appuntamento è per lunedì 20 febbraio alle 15 al liceo Scientifico Statale Filippo Lussana, in via Angelo Maj a Bergamo.

Garzanti Scuola, marchio storico di De Agostini Scuola, presenta il nuovo manuale di Letteratura italiana per il triennio delle scuole superiori: Cuori intelligenti – Mille anni di letteratura, a cura di Claudio Giunta.

Nel 2016 Cuori intelligenti è stato presentato ai docenti con un tour, organizzato da De Agostini Scuola, che ha toccato una trentina di città italiane. Durante gli incontri – sempre molto affollati – si è parlato del nuovo manuale ma anche di come insegnare la letteratura a scuola, come leggere Dante, come commentare la poesia, come affrontare il Novecento nel poco tempo che resta a fine anno, quali modelli di scrittura si possono dare ai ragazzi (saggistica, buon giornalismo eccetera).

Letteratura on the road torna anche quest’anno. Claudio Giunta replica la scommessa con dieci tappe: oltre a Bergamo e Udine, il tour tocca Bari, Genova, Jesi (AN), Padova, Perugia, Pisa, Reggio Calabria e Roma – e con un approccio diverso: docenti e autori, insieme, provano a ideare, pensare e creare lezioni centrate su nuovi percorsi tematici che mostrino come un argomento complesso (per esempio l’emancipazione femminile tra Ottocento e Novecento, il rapporto tra la poesia e la forma-canzone, il postmoderno, la ‘scoperta’ del Mezzogiorno d’Italia da parte degli intellettuali) possa essere trattato attraverso testi non solo letterari. Per fare, in concreto, didattica interdisciplinare.

La prima tappa di questa Letteratura on the road sarà a Udine, dove l’autore Claudio Giunta e il curatore degli apparati didattici Alfredo Panigada, attraverso spunti e suggerimenti, ragioneranno con i docenti su come debba cambiare la didattica della letteratura a beneficio di studenti nati dopo il 2000, immersi in un mondo soprattutto visivo e spesso – è bene non dimenticarlo mai – nati al di fuori dei confini nazionali.

Il titolo dell’opera, Cuori intelligenti, è preso dalla Bibbia (Libro dei Re) e preannuncia esattamente il vero fine dello studio della letteratura secondo l’autore: non formare dei giovani specialisti di Petrarca, Ariosto o Montale, ma far crescere gli studenti dal punto di vista emotivo e intellettuale.

L’obiettivo di questo progetto è quello di raccogliere un ampio gruppo di brani letterari e di commentarli in modo chiaro, con una scrittura limpida, senza fronzoli, senza gerghi e senza retorica (un vizio italiano particolarmente duro da estirpare, soprattutto dai libri scolastici); illuminare il quadro storico-letterario dei testi da cui sono estrapolati; motivare gli studenti a leggerne altri, anche al di fuori dell’antologia. Lo scopo è anche quello di arricchire i profili storici con moduli dedicati alla storia della lingua e dell’arte, alla biografia e all’autobiografia, alla scrittura storiografica e scientifica; inoltre parlare di generi letterari che di solito trovano scarso spazio nei manuali, come la saggistica o come il cinema e la canzone (che sono fatti anche di parole).

PROGRAMMA
15.00 – Accoglienza e registrazione
15.30 – Inizio seminario
17.00 – Rinfresco

Per la partecipazione agli incontri:
• Iscrizione online obbligatoria sul sito  letteratura.deascuola.it
• De Agostini Scuola è un Ente Formatore accreditato per la formazione del personale della Scuola
• È previsto l’Esonero Ministeriale
• Al termine dell’incontro verrà rilasciato l’attestato di partecipazione

L’AUTORE: CLAUDIO GIUNTA
Dal 2002 è professore ordinario di Letteratura italiana all’Università di Trento ed è uno specialista di filologia e letteratura medievale. In questo campo ha pubblicato buona parte dei suoi articoli scientifici e dei suoi libri: La poesia italiana nell’età di Dante, Il Mulino 1998; Due saggi sulla tenzone, Antenore 2002; Versi a un destinatario, Il Mulino 2002 (Premio dell’ Accademia dei Lincei per la critica letteraria); Codici. Saggi sulla poesia del Medioevo, Il Mulino 2005; nel 2011 ha pubblicato un grosso commento alle Rime di Dante per i Meridiani Mondadori.
Nel corso dell’ultimo decennio è stato visiting professor, tra l’altro, nelle università di Chicago, Tokyo (Todai), Sydney, Rabat.

Svolge anche un’attività meno professorale che lo ha portato ad occuparsi e a scrivere di molte cose molto diverse tra loro: il mercato dell’arte e la retorica connessa (Come si diventa ‘Michelangelo’, Donzelli 2011); viaggi (in Giappone: Il paese più stupido del mondo – che non è il Giappone! – Il Mulino 2010; in Islanda: Tutta la solitudine che meritate, Quodlibet 2014); un e-book interattivo per bambini (Raimondo il cane più brutto del mondo, in vendita su itunes); e soprattutto la società e la politica italiana (Una sterminata domenica. Saggi sul paese che amo, Il Mulino 2013; Essere #matteorenzi, Il Mulino 2015, Premio Forte dei Marmi per la satira politica). Infine, ha pubblicato con Mondadori un romanzo noir, col titolo Mar Bianco (2015). Collabora regolarmente al «Sole 24 ore», a «Internazionale» e alla rivista «Il Mulino». Condirige la «Nuova rivista di letteratura italiana». Ha un sito in cui mette buona parte di quello che pubblica sui giornali, insieme ai contributi di amici e colleghi: www.claudiogiunta.it.

Gli ultimi anni li ha dedicati soprattutto alla preparazione e alla scrittura di questo manuale-antologia. Per farlo con cognizione di causa, ha insegnato Didattica della letteratura nei corsi del TFA e del PAS organizzati all’Università di Trento; e insieme ad altri insegnanti del Trentino ha curato un seminario dal titolo “Cosa insegnare a scuola” (è diventato un libretto che si scarica in formato pdf dal sito). Ha raccontato l’esperienza fatta lavorando a Cuori intelligenti in due saggi dal titolo Metonimia internazionale. Come insegnare la letteratura a scuola e Fare un manuale per le scuole, e sopravvivere per raccontarlo, disponibili entrambi sul sito di «Internazionale».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.