BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bagagli a mano: italiani furbetti, Ryanair s’arrabbia e aumenta i controlli

O'Leary: "La puntualità è calata e questo è dovuto anche al fatto che la politica dei due bagagli a mano sta sempre più provocando ritardi ai voli".

Si erano allargate le maglie di Ryanair sui bagagli a mano da portare a bordo degli aerei. Ma, annuncia la compagnia irlandese low cost che a Bergamo Orio al Serio ha uno dei propri scali di riferimento, gli italiani, insieme agli spagnoli e agli stessi irlandesi, esagerano creando problemi per la sistemazione e il peso dei velivoli. Così si tornerà a controlli serrati.

“La puntualità è calata e questo è dovuto anche al fatto che la politica dei due bagagli a mano sta sempre più provocando ritardi ai voli. Le nostre regole sono chiare — ha spiegato Michael O’Leary, amministratore delegato della compagnia —. Potete portare a bordo con voi due cose: una borsa che pesa al massimo 10 chili e non oltre certe dimensioni e una più piccola. Quello che succede, in Italia, Irlanda e Spagna soprattutto, è che le persone tentano di aggirare i vincoli con valigie fuori misura”, costringendo gli assistenti di volo a intervenire per spostare gli eccessi in stiva.

Per tre anni, dice “abbiamo detto ai nostri passeggeri ‘va bene, salite pure con due oggetti’, ma adesso è diventato un problema: tra aprile-dicembre 2016 il nostro tasso di puntualità è sceso del 3% e la colpa per metà è delle operazioni di imbarco rallentate per il carico in eccesso. Se non facciamo nulla l’anno prossimo rischia di peggiorare”.

Perciò presto, prestissimo, entro sei mesi verrà chiesto al personale di Ryanair “di verificare con più attenzione le misure del bagaglio. Non faremo più salire i viaggiatori con valigie fuori misura: a loro verrà chiesto di pagare la cifra prevista se vorranno proseguire. Al momento della prenotazione i passeggeri verranno avvisati via mail: ‘Attenzione, se il bagaglio non rispetta queste dimensioni dovrete pagare'”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.