BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Vince la Fiat 500 messa in palio da Esselunga: è una mamma di San Paolo d’Argon

È una mamma di San Paolo d'Argon una delle tante Fiat 500 messe in palio dal concorso Esselunga: "Quasi ancora non ci credo, avevamo proprio bisogno di una macchina nuova".

È una mamma di San Paolo d’Argon una delle fortunate vincitrici delle tante Fiat 500 messe in palio dal concorso Esselunga: si chiama Paola Valli, ha 42 anni, e la dea bendata ha bussato alla sua porta venerdì 10 febbraio.

Per festeggiare i suoi 60 anni di attività, infatti, la catena di grandi supermercati nata a Milano nel 1957 da Bernardo Caprotti ha deciso di mettere in palio 1.500 Fiat 500 Lounge, oltre a moltissimi altri premi: presentando la propria Carta Fìdaty, ogni 30 euro di spesa o 50 punti fragola (scontrino unico) si ha diritto a un codice che consente la partecipazione alle estrazioni. Si può concorrere nei supermercati, nelle profumerie EsserBella, o comodamente da casa nella sezione di spesa on line del sito Esselunga.

In tanti stanno tentando la fortuna anche nella Bergamasca e quando venerdì è squillato il telefono il primo pensiero è stato quello di uno scherzo: “La chiamata è arrivata attorno alle 14 a mio marito che è l’intestatario della Carta Fìdaty – ha raccontato Paola – Il numero era quello di un call center ma non è riuscito a rispondere immediatamente: è stato un collega ad avvisarlo che probabilmente il motivo della chiamata era quello”.

Una volta ricontattata Esselunga, Paola e il marito hanno voluto fare anche la prova del nove: “Ci siamo collegati al sito e abbiamo verificato che effettivamente fosse il nostro codice quello estratto – spiega ancora quasi incredula – Non ci potevo credere: quando mio marito mi ha chiamata pensavo mi stesse prendendo in giro. Avevamo fatto la spesa al supermercato di Nembro, siamo clienti abituali: a metà giugno andremo direttamente in fabbrica a Torino a ritirarla”. 

Una vincita provvidenziale perchè la famiglia stava proprio pensando di cambiare auto: “Aspettavamo il momento giusto per sostituire la nostra – conclude – Direi che questo è un buon motivo per farlo, ne avevamo proprio bisogno”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.