BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parcheggio stazione: “Comodo, ma brutto e sporco; e non si paga col bancomat”

Ha ricevuto molti apprezzamenti il post su Facebook in cui Nicola Cremaschi ha raccontato la propria disavventura al parcheggio della stazione cittadina. Apprezzamenti segno di condivisione dei problemi incontrati.

Ha ricevuto molti apprezzamenti il post su Facebook in cui Nicola Cremaschi ha raccontato la propria piccola disavventura al parcheggio della stazione cittadina. Apprezzamenti segno di condivisione dei problemi incontrati.

Giovedì: porto la famiglia in stazione a prendere il treno per Milano. Moglie e due figli con passeggino e uno zaino di dimensioni sovrumane. Ne approfitto per testare Park&Ride, il parcheggio a fianco della stazione dei treni che dovrebbe servire per la sosta veloce.

Entriamo nel parcheggio alle 10.45. Scarico moglie, figli, passeggino, zaino e partiamo verso la biglietteria. Park&Ride è brutto. Brutto come i parcheggi sanno essere. Una spianata di bitume con delle righe tracciate per terra.

Sporco. Materiali vari abbandonati dai poveracci che vanno lì a dormire di notte e dai cafoni che buttano per terra cartacce e rifiuti vari magari a 2 metri da un cestino.

Park&Ride è comodo. Mezzo vuoto (a quell’ora) a fianco della stazione dei treni e alla stazione del tram. Se ci fosse un accesso diretto dal tram sarebbe ancora più comodo ma stiamo parlando, comunque di pochi metri.

Park&Ride è economico. I primi 15 minuti sono gratuiti e, se una persona si organizza un po’ decentemente riesce tranquillamente a accompagnare o recuperare un parente/amico/etc che sia arrivato in città col treno.

Fuori da Park&Ride, dove non si potrebbe, due auto parcheggiate con una persona seduta all’interno che sta chiaramente aspettando qualcuno.

Arriviamo in stazione e la famiglia sale sul treno. Torno a prendere la macchina, vado ad inserire il biglietto nella macchinetta e mi accorgo di aver sforato… sono stato via 16 minuti, devo pagare 1 euro. Poca roba, il servizio è comodo… Ho dimenticato il portamonete a casa e ho con me solo la Postamat.

Cashless City, penso… Inserisco la Postamat nella macchinetta e… non funziona. Non mi legge la tessera. Vola qualche porcone, vado a cercare un Bancomat per prelevare.

Entro in stazione e mi dicono che alla stazione dei treni non c’è un bancomat, ma che c’è nella stazione autolinee. Attraverso vado a fare il bancomat e prelevo. Mi faccio cambiare dal tabaccaio e riparto in direzione di Park&Ride. Nel frattempo il costo della sosta è passato da € 1,00 a € 1,50. Pago e fuggo.

Conclusioni. Park&Ride è comodo. Ma potrebbe essere migliorato qualche servizio accessorio e reso, magari, un po’ più bellino..

P.s. Mentre attraversavo il piazzale della stazione ne ho approfittato per guardarmi intorno… A mio gusto il colpo d’occhio è piuttosto bruttino, questo nonostante un bel palazzo liberty e il restilyng effettuato negli ultimi anni sia della stazione autolinee che della stazione dei treni. Aggiungerei che un po’ di segnaletica uniforme e user-friendly non sarebbe sgradevole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.