BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Euroatalanta non si ferma: Palermo steso a domicilio, si continua a sognare

Più informazioni su

La partita – Quarto risultato utile consecutivo per l’Atalanta. I nerazzurri espugnano il Barbera e continuano la loro corsa all’Europa agguantando momentaneamente il quarto posto (in attesa della partita di domani della Lazio) in coppia con l’Inter. I ragazzi di Gasperini, aggressivi fin da subito, passano in vantaggio al 19’ grazie ad un’azione praticamente costruita dai soli esterni di centrocampo: cross di Spinazzola trasformato da Conti attraverso un colpo di testa da manuale. Il Palermo, che interrompe la sua striscia positiva di 4 punti in due partite, non riesce a reagire di fronte al predominio territoriale dei bergamaschi che trovano il raddoppio al 26’. Jajalo sbaglia in disimpegno, Gomez ne approfitta e insacca con un diagonale rasoterra. I rosanero cercano disperatamente di reagire e al 41’ accorciano le distanze grazie a una conclusione poco violenta, ma molto angolata di Chochev che spiazza Berisha. Sul finire del primo tempo ci prova ancora l’Atalanta grazie alle due conclusione di Petagna e Freuler.
Nella ripresa il Palermo scende in campo più ordinato e prova a raggiungere il pareggio in diverse occasioni, ma senza risultato. Al 6’ Chochev prova la doppietta e due minuti dopo Nestorovsky controlla di petto il cross di Rispoli, ma mette a lato. L’Atalanta si rifa subito viva al 15’ con Petagna. Alla mezzora della ripresa sono i siciliani a rischiare il pareggio con il solito Nestorovsky che sciupa per ben due volte. I rosanero sprecano, i nerazzurri, molto più cinici, invece chiudono la partita: al 33’ segna Cristante su un perfetto assist di Gomez. La partita si chiude sul 1-3.
Vittoria più che meritata dell’Atalanta. La difesa del Palermo è oggettivamente troppo debole in confronto all’attacco orobico. Infatti, compresi i tre della gara odierna, sono 45 i gol subiti dalla difesa siciliana; peggio di lei solo Cagliari e Pescara. I bergamaschi giocano una partita complessivamente più che discreta: stretti, aggressivi e molto decisi non lasciano scampo ai siciliani che, nonostante i tentativi di quello che, secondo me, è un ottimo Nestorovsky, non riescono a pareggiare. I numeri sono solo una conferma: 63% il possesso palla nerazzurro contro il 37% rosanero.

Euroatalanta – Grazie alla vittoria al Renzo Barbera l’Atalanta vola a 45 punti in classifica, superando temporaneamente la Lazio, impegnata lunedì contro un Milan alla ricerca disperata di una vittoria che lo faccia risalire in sella. A far compagnia ai ragazzi di Gasperini c’è l’Inter che vince 2-0 contro l’Empoli nonostante le pesanti assenze degli squalificati Perisic e Icardi. Purtroppo vincono anche Torino e Fiorentina che però, tutto sommato, restano a debita distanza. La speranza per i tifosi atalantini è che domani la Lazio non riesca a conquistare i tre punti in casa.
Così come è giusto fare sempre i complimenti ad una squadra che vince, è altrettanto giusto essere sempre oggettivi dinnanzi ai fatti. A mio parere, l’Atalanta ha fatto esclusivamente il suo dovere: se i bergamaschi vogliono raggiungere l’Europa devono vincere contro squadre come il Palermo e mi aspetto che vincano anche la prossima casalinga contro il Crotone, in prospettiva delle successive difficili partite contro Napoli, Fiorentina e Inter.

I meritevoli – Ennesima vittoria per l’Atalanta, ennesima lode al Papu Gomez: nono gol stagionale per l’argentino (record personale), autore di un assist “da geometra” per Cristante e sempre più uomo di maggiore qualità al servizio di mister Gasperini. Molto positive anche le prestazioni di Conti (terzo gol stagionale, velocissimo nelle ripartenze) e Spinazzola (autore dell’assist per il primo gol, continua la sua striscia personale di ottime prestazioni). Da annotare sul taccuino è anche Cristante: seconda partita in nerazzurro per lui e già in gol. Cosa volere di più?
Per quanto riguarda il Palermo resta comunque, secondo il mio parere, anche la prestazione di Nestorovsky. Il ventiseienne, anche se un po’ sprecone, ha qualità e può essere considerato l’ennesimo ottimo attaccante rosanero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.