BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gabbani, bocciato; Marica super sexy: best e worst dressed a Sanremo foto

Francesco Gabbani vince il Festival, ma non passa la prova look. Lodovica Comello sembra uscita da Alice nel Paese delle meraviglie. Ecco le pagelle dei look di Sanremo a cura di Giulia Leggeri, classe 1993.

Non solo canzoni, non solo musica italiana.

Il Festival di Sanremo è – sempre – anche una questione di look, classico o originale, l’importante è che sia d’effetto. Sul palco dell’Ariston l’abito fa il monaco, eccome, perché anche l’occhio vuole la sua parte.

Ecco quindi i best e i worst dressed della kermesse canora più chiacchierata d’Italia, giunta alla conclusione della 67esima edizione.

Per quanto riguarda i conduttori, Carlo e Maria, Maria e Carlo – per usare un’espressione alla Crozza – sono promossi a pieni voti.

A generica

Maria De Filippi in fatto di buon gusto non l’ha proprio battuta nessuno: sempre elegante, con abiti che hanno messo in evidenza la sua silhouette, hanno fatto emergere il suo stile semplice ed immediato, così amato dal suo pubblico. La scelta di Riccardo Tisci per Givenchy si è rivelata vincente. Voto: 9

A generica

Anche Carlo Conti è apparso sempre elegantissimo, nonostante pecchi un po’ di originalità. Tutti gli outfit sono creati in esclusiva dalla maison fiorentina Salvatore Ferragamo. Voto: 8

I superospiti delle cinque serate hanno messo in mostra le loro personalità, spesso con abiti da favola, in perfetto stile grande soirée, non sempre in linea con un palco così impegnativo.

A generica

Diletta Leotta, bellissima giornalista di Sky Sport, infuoca la prima serata del Festival, appare sul palco a pancia nuda, con un top crop rosso con una gonna principesca dotata di uno spacco vertiginoso. Voto: 8

A generica

Keanu Reeves, grande attore di film del calibro di Matrix, sale sul palco della seconda serata con una standing ovation femminile; peccato per il look, troppo trasandato. Capi completamente scoordinati tra loro, dalla giacca alla camicia fino ad arrivare alla cravatta, che male si abbinavano gli uni agli altri. Voto: 5

A generica

Anouchka Delon, figlia del ben più celebre attore, arriva sul palco della terza serata con un abito geranio firmato da Giambattista Valli. Colore fresco e giovane, ma non proprio adatto allo stile glamour che si richiede alle ospiti sul palco. Carino, ma non il massimo per una serata così importante. Voto: 6

Marica Pellegrini - Sanremo

Marica Pellegrinelli, modella bergamasca e moglie di Eros Ramazzotti, incanta la semifinale con tre cambi di abito, tutti firmati da Atelier Versace, supersexy con i long dress a sirena declinati dall’argento al nero. Voto: 10

Clerici - Sanremo

Antonella Clerici, volto di RaiUno e conduttrice, sempre alla semifinale, si presenta con un long dress a sirena blu zaffiro, forse, eccessivamente fasciante, in stile Cenerentola, e per questo non ci convince molto. Voto: 5

A generica
A generica

Tra i cantanti in gara le meglio vestite sono Fiorella Mannoia e Paola Turci, che ci ricordano, non più ragazzine, il bello della femminilità ad ogni età. Colori basici e linee sartoriali essenziali: la semplicità paga sempre. Voto: 9, ad entrambe.

A generica

Lodovica Comello, la Violetta italiana, non ha azzeccato un abito, tutti look troppo Alice nel Paese delle Meraviglie. Ma chi l’ha vestita? Voto: 4

Gabbani gorilla

Francesco Gabbani ha vinto il Festival con “Occidentalis’s Karma” e gli facciamo i complimenti… ma in quanto agli outfit avremmo qualcosa da obiettare: vestito da scimpanzé fa rabbrividire, in largo anticipo sul Carnevale; anche i maglioncini dai colori sgargianti rendono molto poco l’atmosfera da Ariston. Voto: 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.