BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovane donna gravemente malata con marito disoccupato, tante offerte di aiuto: “Grazie”

Sono molte le offerte di aiuto arrivate in redazione per la donna che ci ha ha scritto una toccante lettera in cui racconta la difficile storia della sua famiglia. E lei ci tiene a ringraziare tutti e ne approfitta per lasciare i propri contatti

Più informazioni su

Sono molte le offerte di aiuto arrivate in redazione per la giovane donna che ci ha ha scritto una toccante lettera (LEGGI QUI) in cui racconta la difficile storia della sua famiglia: lei gravemente malata e suo marito disoccupato. Davvero numerose le proposte, ma tante anche le parole di vicinanza e sostegno, di incoraggiamento. Commenti, mail, messaggi… per l’intera giornata di venerdì si sono susseguite testimonianze di solidarietà. E lei, la giovane signora, ci tiene a ringraziare tutti e ne approfitta per lasciare i propri contatti:

“Stamattina mi sono svegliata pensando “ecco un nuovo giorno” poi invece, ho letto la mia lettera che avete condiviso e ho letto tutti i commenti dal primo all’ultimo. Ho letto che alla fine tantissime sono le persone che sono in questa situazione, se addirittura qualcuno riesce a confondermi con altre. Ho inviato la lettera a testate giornalistiche, al comune, siamo andati di persona a chiedere aiuto; ho addirittura scritto a personaggi famosi, ma solo voi di Bergamonews siete riusciti a tenderne la mano. Non so quanto il cielo possa sorridermi e dirmi “ok forse ne è giunto il momento”.

Per rispondere alle richieste: mio marito ha 29 anni, ha la licenza media ed ha sempre lavorato come operaio. Ha preso il patentino come magazziniere visto le continue richieste eppure non viene calcolato.

Come molti hanno scritto in realtà non passa la giornata a occuparsi di me altrimenti non credo che adesso saremmo qui a scriverci, non sono pessimista, sono semplicemente realista. Ho una malattia autoimmune in cui non esiste cura, ma faccio di tutto per gestirmi da sola a costo di rimanere piegata.

Può darsi che qualcuno di voi mi abbia anche visto per strada, sono tante le volte che mi sono fermata chinata per terra o tante le volte che sono rimasta chiusa in bagno sperando che il dolore passasse. Ciò nonostante mi sono alzata e mi sono sempre trascinata. A volte non basta l’amore.

Per chi ha scritto che avrebbe un lavoro per mio marito anche solo come lavapiatti o per quel ragazzo che sa come cercare lavoro, vi prego di girate questa email o rendetela pubblica così da mettere subito in contatto mio marito.

In realtà fino all’ultimo ho sperato di non dirgli nulla di quella lettera, di ‘non mortificarlo’, ma il coraggio, il cuore con cui la gente ha risposto mi fa sentire meno sola. Il comune e gli assistenti sociali non si stanno occupando di noi in quanto la mia malattia non è definita come invalidante avendone subito diverse operazioni chirurgiche, non abbiamo figli quindi non abbiamo diritto ad un assegno e ci sono purtroppo casi ben più gravi. Chiunque sia all’ascolto spero che anche solo con un pensiero possa rendere quella stella meno brutta.

Piango per come sia strano parlare con una testata giornalistica che si è finalmente resa conto di noi, che forse forse non avendo mai fatto male a nessuno, forse qualcosa di bello lo meritiamo. Non sono una di quelle che ambisce a fare viaggi per il mondo, anche se credo che sia un sogno bellissimo, sono una di quelle che non vuole guardare il frigo vuoto e pensare ‘adesso cosa cucino?’. Sono anche  stanca di dormire con quattro trapunte perché così non consumiamo tanto di riscaldamento.

Non sono una credente praticante, credo che Dio non si debba chiamare solo nei momenti bui, ma credo che ognuno di noi sia legato da un filo sottilissimo di un destino, ma io questo filo voglio cambiarlo.

Vi lascio il numero di mio marito anche se spero che in realtà venga utilizzato solo per chi veramente ne cerca per offerte lavorative: 345-4516676 Manuel. Nel caso posso inviare il curriculum di mio marito.

Grazie per ciò che state facendo. Per non averci lasciato soli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rackets

    Stiamo cercando un magazziniere speculatore , se abitate nella media val seriana invii il cv a info@texcar.net

  2. Scritto da TonyBG

    Lascio la mia e-mail sarei interessato ad essere contattato per trovare lavoro frigerioantonio@hotmail.com, sono invalido civile al 70% iscritto alla liste protette, ed al momento disoccupato, se contattato posso inviare CV grazie cordiali saluti