BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

All’ex carcere di Sant’agata in mostra la “pazzia consapevole” della Shoah foto

Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 febbraio, Enrico Saresini, pittore, e i performer Simon Rossi e Maria Zocchi di mfs Divisione teatro, sono pronti a farvi entrare nel loro perturbante mondo inconscio, un mondo che appartiene alla memoria collettiva, il mondo della Shoah

Venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 febbraio alle ex carceri di Sant’Agata, in Città alta, Enrico Saresini, pittore, e i performer Simon Rossi e Maria Zocchi di mfs Divisione teatro sono pronti a farvi entrare nel loro perturbante mondo inconscio, un mondo che appartiene alla memoria collettiva, il mondo della Shoah.

“Quello che abbiamo cercato di creare” dice Maria Zocchi, creatrice delle musiche, “è un’esperienza immersiva e multisensoriale nei territori oscuri e incomprensibili della pazzia consapevole, della follia omicida, della parola utilizzata come arma politica”, affermano Maria Zocchi e Simon Rossi, che in questi tre giorni, alle 21, si esibiranno in una performance fisica e musicale tra le pareti in parte spoglie e logore e in parte allestite dalle opere di Enrico Saresini.

“Non poteva esistere luogo più adatto”, afferma Saresini, che per questi tre giorni ha interamente allestito le stanze e i corridoi delle carceri con le sue opere: maschere, tele ricche di materia e manichini che fanno emergere la sofferenza fisica e spirituale delle vittime di una delle più atroci tragedie dell’umanità. “Chiudere gli occhi e fermarci a ricordare attraverso memorie altrui non basta più. La missione dell’artista è quella di addentrarsi nei meandri di quella grande ferita, e cercare il più possibile di farla propria. Penetrare il dolore senza avere paura di quello che emergerà, e trasformare tutte queste sensazioni in qualcosa di visibile e palpabile allo spettatore”.

La mostra di Enrico di Saresini sarà visitabile dalle 18 di venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 febbraio. La performance di Simon Rossi e Maria Zocchi avrà inizio alle ore 21 di tutti i tre giorni.

Mostra in Città Alta sulla Shoah

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.