BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Irvano morì sulle piste di sci: i genitori donano generatore ad Amatrice

La luce di Irvano illuminerà il cielo di Amatrice, con queste parole la famiglia del ragazzo scomparso dona un generatore di elettricità alle popolazioni terremotate del centro Italia.

Il giovane 27enne Irvano Stombelli, residente a Vailate ma assiduo frequentatore della bergamasca dove lavorava e aveva parecchi amici, ha perso la vita lo scorso 4 gennaio a causa di una brutta caduta mentre si trovava sulle nevi del Trentino Alto Adige.

A distanza di un mese, mercoledì 8 febbraio, la famiglia del ragazzo ha deciso di donare il generatore di proprietà di Irvano e due potenti fari all’associazione “Il filo creativo di Fabiana Onlus” di Vailate, oggetti questi da destinare alle popolazioni vittime del sisma che ha colpito diverse aree del centro Italia.

Grazie a una solida e proficua collaborazione tra Flavia Cappelletti – responsabile della onlus vailatese – e Paride Maccarinelli, Vigile del Fuoco volontario di Lumezzane e rappresentante dell’associazione “Amici di Paride Vigile del Fuoco Volontario Valli Bresciane Onlus” si è attivata la macchina della solidarietà per far arrivare a chi più ne ha bisogno questi attrezzi di vitale importanza.

Irvano stombelli

Grazie a due volontari dell’associazione bresciana la cassa, contenente il dono della famiglia Stombelli, è stata ritirata e portata in sede alla onlus per poi partire alla volta di Amatrice dove, nella giornata di sabato 4 febbraio, ad un mese esatto dalla tragica scomparsa del ventisettenne, è stata consegnata da Paride Maccarinelli – che frequenta con cadenza quasi settimanale quelle zone per portare aiuto e soccorso alle persone in difficoltà – a Michele Di Gianvito, allevatore di Sant’Angelo di Amatrice che possiede un’azienda di vacche da carne e che grazie a questa importante donazione avrà la possibilità di tornare a sorridere garantendo di nuovo un futuro alla sua attività.

Una donazione importantissima ma anche simbolica questa, perchè, come affermano i responsabili dell’associazione che ha consegnato il generatore “Da Cremona ad Amatrice, da una tragedia ad un’altra, la luce di Irvano, e l’infinito amore dei suoi genitori, illuminano – ora – Amatrice”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.