BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sgarbi e la “Grande Bellezza” dell’arte minacciata, lezione all’Accademia Carrara

Appuntamento il 14 febbraio alle 17, all'Accademia Carrara di Bergamo, con il grande critico d'arte per parlare di furti, vandalismi, danni accidentali ma anche terrorismo che minacciano il patrimonio artistico italiano.

Furti, vandalismi, danni accidentali, ma anche atti di terrorismo, rappresentano i principali rischi a cui l’immenso patrimonio italiano è soggetto quotidianamente.

L’Italia è infatti uno dei Paesi più colpiti dal traffico di opere, depredazioni e commerci illeciti tanto che il mercato illegale di oggetti d’arte è considerato, insieme a quello di armi e droga, il più redditizio al mondo. Come scongiurare tali pericoli e come proteggere la “nostra eredità” sarà il tema di un incontro, promosso all’Accademia Carrara di Bergamo con il critico Vittorio Sgarbi, da Aon Benfield Italia Spa – divisione Fine Arts, gruppo leader nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa con una fortissima expertise nel settore dell’arte.

A fronte dell’incarico di tutela delle opere dell’Accademia Carrara, Aon Benfield Italia Spa – divisione Fine Arts organizza una serata interamente dedicata alla “Grande Bellezza”, al suo valore e alla possibilità di tutelarla, sia a livello di prevenzione sia di assicurazione. Un’occasione unica per fare il punto, con autorevoli esponenti delle istituzioni e del mondo della cultura, sullo stato “dell’Arte”.

L’Italia, di fatto, possiede il patrimonio artistico e culturale più importante del mondo sia in termini di quantità, siamo il Paese con la maggior distribuzione di musei sul territorio, sia di qualità.
La sua bellezza è riconosciuta in tutto il mondo come un unicum insostituibile ed inimitabile; identifica la nostra civiltà, la nostra cultura nazionale, la nostra memoria collettiva. Ma per noi, che abbiamo avuto il privilegio di poterne godere, comporta anche l’impegno e il dovere di conservarlo e proteggerlo perché rappresenta la nostra eredità, il nostro lascito alle generazioni future.

Come anticipato, di tutto questo se ne parlerà martedì 14 febbraio a partire dalle 17 all’Accademia Carrara di Bergamo con il critico d’arte Vittorio Sgarbi, con Giorgio Gori (Presidente Fondazione Carrara e Sindaco di Bergamo), Gianluca Venturini Guerrini (Amministratore Delegato Aon Benfield Italia Spa), Lia Perucchini (Dirigente Specialty Lines Aon Benfield Italia Spa), Angelo Piazzoli (Segretario Generale Fondazione Credito Bergamasco), Maria Cristina Rodeschini (Direttore Accademia Carrara), Nicola Nugnes (Chief Operating Officer Vedetta 2 Mondialpol Spa), Carlo Hruby (Vice Presidente Fondazione Enzo Hruby).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.