BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riecco la Foppa delle grandi occasioni: ora serve ritrovare Sylla e blindare il quarto posto

Le rossoblù sabato contro Modena hanno messo in campo orgoglio e determinazione, mostrando quella brillantezza che non si vedeva da un po' di tempo nonostante l'assenza di un'opposta

La Foppa non si squaglia. Anzi, rilancia le sue ambizioni di vertice sconfiggendo Modena dopo cinque set intensi, non sempre spettacolari ma carichi di pathos. Uno scontro diretto portato a casa, bis del successo dell’andata, a dispetto della classifica delle emiliane, in un match giocato con l’orgoglio dei giorni migliori senza avere in campo un’opposta di ruolo (chiamatelo poco…) e giocando per larghi tratti con Sylla in gravissima difficoltà e costretta in campo dall’assenza di alternative in panchina.

CLASSIFICA DA DIFENDERE – In attesa del colpo di mercato, che non dovrà far rimpiangere Skowronska, le ragazze hanno quindi difeso alla grande il quarto posto in classifica, portandosi a quota 29 e mantenendo cinque punti di margine sulla quinta, Scandicci. E da qui a fine ritorno questo deve essere l’obiettivo delle rossoblù: mantenere la posizione per godere di qualche piccolo vantaggio quando le partite saranno da dentro o fuori questa primavera.

FOPPA CAMALEONTICA – E quanto non sia facile cambiare pelle, rinunciando ad un terminale offensivo del calibro della polacca, ce n’eravamo accorti tutti nel precedente match contro Novara, concluso con una passeggiata delle piemontesi su una squadra in cerca di nuova identità. Il timore di assistere ad un bis contro Modena era concreto ma sin dal primo set si è capito che la musica sarebbe stata ben diversa. Partenio, innanzitutto, ha messo a terra palloni pesanti. Gennari poi l’ha ben assecondata garantendo equilibrio anche in seconda linea (75-47% in ricezione). E proprio dalla buona ricezione è nata la vittoria, costruita soprattutto grazie al gioco al centro ben impostato dalla geniale Lo Bianco che, quando ha la palla sopra la testa, non è seconda a nessuno. La ribalta quindi se la sono presa Guiggi (17 punti e 74%) e soprattutto Popovic, migliore in campo assoluta con 22 punti di cui 9 a muro e un impressionante 71% in attacco. Insomma, i punti di Skowronska sono arrivati dal centro ma si tratterà di vedere nelle prossime partite se la ricezione riuscirà a confermarsi a questi livelli per poter beneficiare del gioco al centro con questa continuità (47 attacchi su 135).

SYLLA OPERAZIONE RECUPERO – Inizia a preoccupare invece il momento negativo di Sylla, che prosegue ormai da alcune partite. Ad inizio stagione avevamo elogiato il suo approccio più maturo, il lavoro in estate con la Nazionale che l’avevano portata ad una crescita tecnica evidente. Tutto ciò però sembra dissolto e si capisce che la ragazza non è tranquilla e avrebbe bisogno di rifiatare da come si presenta in battuta: 4 errori anche domenica senza forzare, con qualche mugugno del pubblico e con Lavarini che non sapendo che pesci pigliare metteva al servizio Cardullo al suo posto. A questo si aggiungono percentuali basse in attacco (29% con 4 errori) nonostante sia stata sgravata del tutto dai compiti in ricezione. Lavarini dovrà lavorare per recuperarla al meglio perché senza opposta non si può concedere un’ulteriore giocatrice alle avversarie (la Foppa non ha panchina, ad eccezione della giovanissima Venturini) ma anche con l’avvento della “nuova Skowronska” in posto quattro è necessario avere un martello pesante in attacco per scardinare il muro avversario o per proporre una variante alle schiacciatrici Gennari e Partenio.

SETTIMANA INTENSA – Per le rossoblù si prospetta all’orizzonte una settimana  intensa. Sabato 11 alle 20.30 la Foppa sarà di nuovo in diretta su RAISportHD per l’anticipo della sedicesima giornata in casa della Unet Yamamay Busto Arsizio. Mercoledì 15 febbraio, poi, il turno serale infrasettimanale di campionato al PalaNorda, contro la Metalleghe Montichiari. Infine domenica 19 alle 17, ci sarà la trasferta di Monza. Tre sfide alla portata, anche con una squadra incompleta: vincerle tutte sarebbe fondamentale per ipotecare il quarto posto a fine ritorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.