BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubriaco, entra in una casa all’alba e ruba mille euro: fugge, ma viene arrestato

"Non mi ricordo nulla, ero ubriaco": si è giustificato così in aula un senegalese di 38 anni arrestato come autore di un furto in un'abitazione in via Berizzi

Più informazioni su

“Non mi ricordo nulla, ero completamente ubriaco”. Si è giustificato così di fronte al giudice Alessandra Chiavegatti un senegalese di 38 anni arrestato dai carabinieri di Bergamo nella mattinata di domenica 5 febbraio come autore di un furto in un’abitazione di Bergamo.

Secondo quanto ricostruito dai militari l’uomo, intorno alle 7.30 di mattina si è introdotto in casa di un libanese in via Berizzi, al piano terra, dopo aver forzato una porta-finestra. Una volta all’interno ha iniziato a rovistare nei cassetti di un armadio, fino a quando ha trovato 1100 euro in contanti ed è fuggito.

Il padrone di casa è stato però svegliato dai rumori e ha rincorso il ladro, fino a quando l’ha raggiunto e bloccato. Il senegalese è riuscito a convincere l’uomo che non si era impossessato di nulla all’interno dell’abitazione e se n’è andato.

Dopo essere rincasato il proprietario si è accorto che mancava il denaro contenuto in un cassetto, 1100 euro appunto. L’uomo ha così chiamato i carabinieri e ha fornito una descrizione dettagliata del ladro, compreso il fatto che gli mancavano due denti.

Nel frattempo al comando di via Delle Valli è arrivata la chiamata di un cittadino senegalese residente in città, che parlava di un connazionale da lui ospitato, rientrato ubriaco e con una cospicua somma di denaro di dubbia provenienza.

I carabinieri si sono così diretti a casa dell’uomo e, in base anche alla descrizione fornita dalla vittima del furto, hanno arrestato il senegalese che si era introdotto nella casa.

Nel processo per direttissima di lunedì 6 febbraio il giudice Chiavegatti ha convalidato l’arresto dell’uomo, disponendo la misura del carcere e aggiornando il procedimento al 23 febbraio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.