BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torino-Juve, petardo e feriti allo stadio: bergamasco condannato a 2 anni e 8 mesi

È stato condannato l'ultrà juventino di Romano di Lombardia accusato di aver lanciato un grosso petardo contro i tifosi del Torino nel derby del 27 aprile 2015, provocando il ferimento di 11 persone

È stato condannato a 2 anni e 8 mesi Giorgio Saurgnani, l’ultrà juventino di Romano di Lombardia accusato di aver lanciato un grosso petardo contro i tifosi del Torino nel derby del 27 aprile 2015, provocando il ferimento di 11 persone.

Al termine del processo la condanna per l’assicuratore di 30 anni. Una condanna più leggera rispetto a quanto chiesto dall’accusa: 7 anni e mezzo di reclusione più ventimila euro di multa.

Saurgnani invece se la caverà con 2 anni e otto mesi più una provvisionale di 5 mila euro da versare a Juventus, Torino e FIGC per i danni d’immagine arrecati.

Inoltre l’ultrà bianconero non potrà entrare allo stadio per tre anni e in occasione di ogni gara della Juventus dovrà presentarsi in un ufficio delle forze dell’ordine.

Lo sconto di pena è dovuto alla riqualificazione delle accuse dato che il lancio della bomba carta è stato derubricato a quello di oggetto pericoloso, mentre il giovane assicuratore è stato assolto dall’accusa di introduzione dell’ordigno allo stadio.

“La cosa che mi ha fatto più male di questa vicenda sono stati gli otto mesi di carcere” è l’unico commento di Saurgnani alla lettura della sentenza. “Con questa nuova lettura data dai giudici non sarebbe stata giustificata la misura cautelare in carcere” – ha detto il suo avvocato, Monica Arossa – Rispettiamo la sentenza e aspettiamo di leggere le motivazioni”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.