BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Smog, stop alle limitazioni: ma il 2017 è iniziato peggio dello scorso anno – Infografica

Tra il primo gennaio e il 4 febbraio già 20 giorni oltre il limite massimo consentito di Pm10 nell'aria: a Bergamo i valori sono peggiori di quelli registrati nello stesso periodo del 2016.

Vento e pioggia hanno fatto il proprio dovere, facendo depositare a terra le particelle inquinanti e facendo rientrare entro i limiti consentiti il valore di Pm10 nell’aria di Bergamo: così, automaticamente, dopo due giorni consecutivi sotto i 50 microgrammi per metro cubo hanno perso validità i provvedimenti di primo e secondo livello previsti dal Protocollo Aria di Regione Lombardia che erano stati attivati nel corso della settimana.

Da lunedì 6 febbraio, quindi, stop alle limitazioni sulla circolazione veicolare e sul riscaldamento casalingo e nei negozi: venerdì e sabato, infatti, si è tornati a respirare e su valori che in città non si registravano da una decina di giorni.

Nonostante il rientro momentaneo dell’emergenza, però, non si può certo festeggiare perchè il confronto con lo scorso anno fa accendere un serio campanello d’allarme. I valori medi di Pm10 registrati dalle centraline Arpa in città da inizio 2017 a sabato 4 febbraio (giorno che ha fatto decadere le limitazioni) sono andati per 20 giorni oltre il limite dei 50 microgrammi per metro cubo, 8 delle quali anche oltre il limite dei 70. Lo scorso anno, invece, nello stesso periodo furono 16 le giornate da bollino rosso, tra le quali 6 in cui i valori sforarono i 70 µg/m³.

Tra il 27 gennaio e il 2 febbraio la differenza più netta: nel 2017 picchi preoccupanti, con i valori medi giornalieri per ben 5 volte oltre la concentrazione di 100 µg/m³.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.