BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza, confronto tra le 4 città capoluogo della Lombardia Orientale

Scambio di buone pratiche e approfondimento delle rispettive esperienze in tema di sicurezza urbana.

Scambio di buone pratiche e approfondimento delle rispettive esperienze in tema di sicurezza urbana. Questo lo scopo dell’incontro che ha visto riuniti sabato 4 febbraio nella Sala Giunta di Palazzo Comunale gli Assessori di Brescia Valter Muchetti, di Mantova, Jacopo Rebecchi e, in rappresentanza di Bergamo, Gabriella Messina e Antonio Bettoni, rispettivamente Comandante e Vice Comandante della Polizia Locale.

Alla riunione, coordinata dall’Assessore Barbara Manfredini, hanno partecipato anche gli altri Comandanti della Polizia Locale dei capoluoghi dell’area della Lombardia Orientale: per Cremona Pierluigi Sforza, Roberto Novelli per Brescia, affiancato dal responsabile per la Sicurezza Luca Iubini, e Paolo Perantoni per Mantova.
“Il confronto avviato in occasione del progetto sulla Regione Gastronomica Europea – dichiara l’Assessore Barbara Manfredini – si è concretizzato anche in tavoli di lavoro su vari temi, tra questi anche quello della sicurezza urbana sul quale è fondamentale importanza lo scambio di buone pratiche ed esperienze innovative tra i nostri tecnici. Come ho avuto modo di sottolineare ai miei colleghi, Cremona sta puntando e investendo molto sul controllo di vicinato e sulla polizia di prossimità, consapevoli dell’importanza della presenza nelle strade degli agenti di Polizia Locale e sulla collaborazione con le altre Forze dell’Ordine”.

sicurezza

La necessità di intensificare i rapporti con i cittadini, in modo da migliorare la percezione di sicurezza, è uno degli aspetti emersi dal confronto, durante il quale l’assessore Barbara Manfredini, affiancata dal comandante della Polizia Locale Pierluigi Sforza, ha avuto modo di illustrare, dati alla mano, quanto si sta attuando su questo fronte a Cremona. In particolare è stato sottolineato che il controllo di vicinato è ormai attivo in otto quartieri della città: Bagnara – Battaglione, Cavatigozzi, Giordano – Cadore, Maristella, Po, Risorgimento – S. Ambrogio, San Felice e Boschetto, mentre prossimamente prenderà avvio a Borgo Loreto e nella zona circostante via Giuseppina.

“Insieme ai colleghi – prosegue l’assessore Barbara Manfredini – abbiamo ribadito che il confronto tra gli amministratori è molto positivo per le nostre città: è infatti importante misurarsi con esperienze diverse e di livello all’interno di contesti simili al nostro. Un percorso che proseguirà”.

Il confronto tenutosi a Cremona rientra nell’ambito dei gruppi di lavoro tenico-politici sovraterritoriali che i Sindaci di Cremona, Bergamo, Brescia e Mantova hanno deciso di tenere sui temi della sicurezza urbana, dell’innovazione della Pubblica Amministrazione, dell’inquinamento atmosferico e dei trattamenti sanitari obbligatori. Uno strumento importante che vede coinvolti politici e tecnici dei quattro capoluoghi per uno scambio di buone pratiche e un confronto su criticità e prospettive per la costruzione di sinergie e progettualità comuni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.