BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Foppa mostra tutto il suo orgoglio e batte Modena al tie break

Interminabile. Emozionante. Vincente. Ecco come si descrive Foppapedretti-Modena, l’anticipo della quarta di ritorno andato in scena al PalaNorda. Interminabile come i cinque set. Emozionante come muri, difese e attacchi rossoblù. Vincente come il tie break che ha regalato i due punti ad un PalaNorda stregato dalla tenacia e dal coraggio della Foppapedretti.

Tante, tutte protagoniste. Ma come non sottolineare i 9 muri di Mina Popovic (sui 16 di squadra) e il suo 71% in attacco che l’hanno portata a chiudere con un totale di 22 punti. O la mano pesante di Laura Partenio nell’ultimo e decisivo parziale.

LA GARA – Sestetto forzato per la Foppapedretti che si presenta in campo con Partenio, Popovic, Gennari, Guiggi, Lo Bianco, Sylla e Suelen. Modena risponde con Brakocevic, Belien, Heyrman, Marcon, Bosetti, Ferretti e il libero Leonardi.
Il muro di Mina Popovic apre le danze. Il primo dei 6 muri a 0 che contraddistingueranno la prima fase del match. Tre dei quali firmati proprio dalla centrale serba, che va a segno anche con due attacchi su due. E’ un primo set che esalta il PalaNorda: difesa e ricezione esaltano, Lo Bianco distribuisce al centro e in banda mandando a punto tutti i suoi terminali. E il muro di Sylla che chiude il parziale manda al cambio di campo con il 25-14.
Nel secondo parziale Modena inverte la rotta, sostituisce Belien con Garzaro e trova in Brakocevic la protagonista che mette a terra nove attacchi e va a punto anche a muro. La Foppapedretti continua a far male alle avversarie dal centro, con Guiggi (83% in attacco) e Popovic (80%). Ma la spinta dei centrali non è sufficiente, il muro rossoblù non riesce a marcare Modena e le ospiti riportano il match in parità.
La Liu Jo cavalca l’onda dell’entusiasmo e si spinge avanti. La Foppapedretti riagguanta la parità con il 13 pari di Partenio, seguito dal primo tempo di Popovic per il sorpasso e dalla parallela di Gennari per il break. Modena sostituisce Marcon con Ozsoy, ma Popovic replica dal centro e le rossoblù si staccano dalle ospiti con l’ace di Gennari e le fast di Martina Guiggi. Finisce con il 25-18 firmato da Partenio. Che continua ad attaccare il campo di Modena, protagonista insieme a Guiggi. Le ositi provano a mischiare le carte al centro, reinserendo Belien, recupera il break di svantaggio sul 9 pari e passa avanti con Brakocevic. Popovic recupera e Partenio controsorpassa. Poi diventa protagonista il muro: due volte con Popovic e poi con Sylla e si va 14-10. Rientra Ozsoy per Modena che si riavvicina, ma la difesa e il muro delle rossoblù tengono. Fino al 17 pari: le ospiti riprendono coraggio e passano a condurre 20-18, ma Bergamo recupera il gap con una doppia Gennari. Con Brakocevic e Ozsoy la Liu Jo torna a condurre e chiude proprio con la schiacciatrice turca che porta al tie break.
Il punto a punto iniziale del quinto set vede protagonista Mina Popovic che mura e attacca. Poi una doppia Sylla e il muro d Guiggi firmano il 6-3, a cui Modena, con Caracuta in regia, risponde con Brakocevic, ma al cambio di campo la Foppapedretti resta avanti 8-5. La battaglia però non è finita: Suelen difende e Partenio risponde a Ozsoy, il PalaNorda diventa incandescente, Popovic fa anche ace e poi le rossoblù sfruttano due errori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.