BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Allarme sicurezza a Seriate, le minoranze chiedono più impegno all’Amministrazione

Gruppo consiliare Lista civica Albatro Gruppo consiliare Partito Democratico alzano la voce sul tema della sicurezza

Più informazioni su

Gruppo consiliare Lista civica Albatro Gruppo consiliare Partito Democratico alzano la voce sul tema della sicurezza a Seriate. I due gruppi di minoranza hanno diffuso un comunicato in cui chiedono all’Amministrazione un maggiore impegno:

Come gruppi consiliari Lista Civica Albatro e Partito Democratico concordiamo con i commenti di esponenti della maggioranza relativi agli ennesimi fatti di insicurezza diffusa avvenuti a Seriate, ma del resto chi non lo sarebbe? Più forze sul territorio, più mezzi a disposizione, e soprattutto leggi che mettano nelle condizioni le forze dell’ordine di utilizzare i mezzi in dotazione.

Avanziamo invece forti dubbi sulla credibilità degli stessi a lanciare proclami, alzare la voce o fare presidisulla sicurezza a nome di forze politiche che amministrano da anni la città. Troppo facile!
Basta ora lo diciamo noi: in città non funziona decentemente una telecamera che è una, mentre attorno a noi tutti si sono già dotati di sistemi eccellenti di videosorveglianza. E’ inaccettabile. Ma il patto di stabilità lo avevamo solo noi?

Lo denunciamo da tempo e forse ora verremo ascoltati, ma gli 80 mila euro stanziati bastano solo per iniziare a tamponare le falle. Seriate è grande, ed i fatti, ahimè, parlano chiaro: in questi anni episodi gravi sono avvenuti in serie (dagli atti vandalici alle aggressioni personali) e non è mai stata messa a disposizione un’immagine utile a definire dinamiche e responsabilità. Di questo hanno colpa i Governi?

Certo, l’organico della Polizia locale è da anni sotto organico ed i blocchi per le assunzioni limitano l’azione preventiva e repressiva, ma non c’è una telecamera attiva attorno a scuole, parchi, nel centro storico, nei punti di ritrovo e passaggio. E’ ora di cambiare musica.

Lo abbiamo già scritto, lo ripetiamo: sulla sicurezza questa maggioranza, per anni, ha prodotto solo chiacchere e distintivo. Speriamo di vedere un’inversione di tendenza seria e concreta, prima che sia troppo tardi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.