BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rubavano attrezzi dai furgoni degli operai nei cantieri: 2 denunciati a Treviglio

Gli agenti del Commissariato di Treviglio hanno rintracciato nella mattinata di giovedì 2 febbraio una Mercedes, segnalata più volte, con a bordo due malviventi: diversi i furti nei cantieri per rubare attrezzatura professionale.

Attendevano che gli operai si allontanassero dai furgoni per rubare l’attrezzatura professionale da cantiere: gli uomini del Commissariato di Treviglio, guidati da Angelo Lino Murtas, hanno fermato e denunciato due cittadini di 36 e 21 anni residenti in paese in via Calvenzano che si sono resi protagonisti di alcuni furti in zona, tutti portati a termine con le stesse modalità.

In particolare nelle indagini condotte dal personale dal Commissariato, attraverso anche dei video, delle testimonianze e delle denunce, era emersa più volte una Mercedes con due occupanti a bordo che, dopo essersi avvicinati ai furgoni dei lavoratori dei cantieri, spaccavano il vetro o la serratura per poi rubare le valigette con l’attrezzatura professionale e caricarle sull’auto. Due furti su furgoni con questa tecnica erano stati ripresi anche dalle telecamere in via Montegrappa e in via Bergamo.

Durante un apposito servizio straordinario, nella mattinata di giovedì 2 febbraio veniva intercettata finalmente la Mercedes in questione, sempre con due persone a bordo che veniva subito bloccata: nella perquisizione sul bagagliaio del mezzo la Polizia ha rinvenuto diversi attrezzi da cantiere che venivano immediatamente sequestrati in quanto non si riusciva a giustificarne la provenienza.

Le due persone, accompagnate al Commissariato, sono state foto-segnalate con prelievo anche delle impronte digitali ed identificate come B.M. 36enne, nato in provincia di Milano e residente a Treviglio in via Calvenzano gravato da numerosi precedenti penali per reati analoghi, e C.K. 21enne, nato e residente a Treviglio in via Calvenzano, anche lui già noto alle forze dell’ordine e con precedenti specifici.

Le indagini hanno condotto anche una terza persona derubata, un artigiano 47enne di Ponte San Pietro al quale i malviventi avevano rubato l’attrezzatura a Zingonia, dopo aver spaccato la serratura posteriore del furgone.

I due pregiudicati sono stati denunciati per furto aggravato con il sequestro di tutta l’attrezzatura, che verrà rapidamente restituita alla vittima per consentirgli di continuare il lavoro.

Da sottolineare che i due denunciati anche nei precedenti furti ripresi dalle telecamere avevano rubato attrezzatura professionale di qualità e della stessa marca, molto costosa; sono in corso quindi ulteriori accertamenti per conoscere quale sia la destinazione finale di tutti questi attrezzi.

Le impronte dei due sono poi in corso di comparazione con i frammenti di quelle rinvenute nei sopralluoghi di altri furti nei cantieri, nelle abitazioni e su autovetture in zona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.