BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutti pazzi per il Papu: “A Bergamo sto da Dio, voglio l’Europa per fare la storia” fotogallery

Alejandro Gomez tra successo social e prossimi obiettivi in maglia nerazzurra: "Solo un'offerta irrinunciabile per me e per la società avrebbe potuto farmi cambiare aria, a Bergamo mi sento da Dio".

Più informazioni su

Ha riscosso un grande successo il consueto appuntamento a tinte neroazzurre di mercoledì 1 febbraio, special guest dell’evento il capitano dell’Atalanta Alejandro Gomez, che ha regalato sorrisi, autografi e un’infinità di selfie ai tanti tifosi accorsi in città per incontrare il vero e proprio idolo della banda Gasperini.

Il fantasista argentino tra due settimane spegnerà 29 candeline e in questi anni trascorsi tra Argentina, Ucraina e soprattutto Italia ha imparato a farsi conoscere e a farsi voler bene dall’intero mondo del calcio e non solo. Estroso e geniale dentro e fuori dal rettangolo di gioco, tra un gol e un balletto su Instagram è diventato il vero re dei social in Serie A.

Intervenuto a proposito di questo incredibile successo in rete lui risponde divertito: “E’ tutto merito dei tifosi, sono loro stessi a mandare a me e a Petagna tanti meme e noi li condividiamo”.

Riguardo al rapporto con il compagno di reparto lo definisce un vero e proprio “Fratellino” a cui dare consigli ed aiuti. Così come a tutti i giovani compagni nati a ridosso degli anni 2000, il compito del capitano atalantino, assistito dagli altri over come Masiello e Raimondi, è anche quello di fare da chioccia a questi giovani ragazzi che si affacciano al grande calcio.

In questa Atalanta giovane, bella e divertente lui è diventato un vero e proprio simbolo, leader e trascinatore, il sogno chiamato Europa non spaventa, anzi: “Per noi è una soddisfazione enorme sentire l’affetto della gente, l’idea è quella di restare nella parte sinistra della classifica tra l’ottavo e il quinto posto, gli obbiettivi sono cambiati, la squadra gioca bene e ormai siamo in zona Europa, vogliamo lottare fino alla fine”.

A chi lo dava già in partenza per qualche grande club risponde: “A Bergamo mi sento da Dio, solo un’offerta irrinunciabile per la società e per me avrebbe potuto farmi cambiare idea”. Dalle parole di Gomez trapela anche un interessamento da parte di ricche sirene estere ma preferisce non svelare ulteriori dettagli.

Nel mercato di riparazione sono arrivati giocatori che possono migliorare la rosa come Anthony Mounier: “E’ un calciatore molto tecnico a cui piace saltare l’uomo, è mancino e ci mancava un elemento come lui in rosa – commenta Gomez – spero che con l’aiuto dei nuovi arrivati si possa raggiungere l’obbiettivo che da tanto tempo manca all’Atalanta, ed è quello di andare in Europa e rimanere nella storia”.

Nella prossima sfida la formazione bergamasca ospiterà il Cagliari, reduce dal pareggio contro il Bologna, il numero 10 orobico avverte i suoi: “Sarà una sfida difficile quella di domenica, le squadre ci conoscono e fanno di tutto per cercare di contrastare il nostro gioco, dovremo essere bravi a mantenere un ottimo possesso palla”.

Infine un consiglio per tutti i Fantallenatori: “Tenetemi al Fanta!”.

Parola del Papu.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.