BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Kessie entra e spacca la partita, Petagna è il migliore dei nerazzurri

Più informazioni su

BERISHA 6: Poco impegnato. Nulla può sul gol di Iago Falque.

TOLOI 6,5: Gasperini non porta rancore. Lo rimette in campo. Lui lo ripaga con una prestazione più che sufficiente.

CALDARA 6,5: Belotti viene imbrigliato, e lo fa con la consueta leggerezza. Tutta la linea difensiva ne trae beneficio.

ZUKANOVIC 6: Sua la palla-gol per il solito Kurtic che spreca anche nel recupero. Capovolgimento con brivido, quando non chiude su Belotti. Merita la sufficienza.

CONTI 6: Chiudere non sempre è il suo mestiere. Su Barreca non si applica e i compagni lo aiutano. Iago Falque di testa ringrazia. Si riprende con continue discese nella ripresa. Il vero Conti solo per i secondi 45 minuti. Come il resto della comitiva.

GRASSI 6: Troppo solo ad alzare il pressing. Paga anche per Freuler che non lo assiste. Sostituzione da decifrare, piuttosto che Freuler già carico di cartellino giallo. Non centra il piccione viaggiatore visto che viene decisa nell’intervallo. Entro martedì potrebbe lasciare Bergamo. Vuole giocare.

KESSIE 6,5: Entra nella ripresa e travolge tutto e tutti. Fisicità che sveglia la squadra. A Roma lo invocano. L’ultimo mal affare con i giallorossi, cessione di Pelizzoli, portò a Bergamo a saldo il ristoratore Rinaldi. Pensiamoci bene prima che Marchizza e Tumminello, dati per partecipi all’affare, finiscano per aprire un bar a Bergamo.

FREULER 5,5: Prestazione condizionata da un fallo inutile in avvio di partita e conseguente giallo. Partenza non proprio con la testa giusta. Suo l’iniziale errore che porta al vantaggio del Torino. Ci riprova nel recupero, ma i compagni vigilano e salvano il risultato. Non lo vedo sufficiente.

SPINAZZOLA 6,5: Merita il voto per il secondo tempo. Dove torna a spingere. All’inizio soffre troppo uno come Iago Falque. La Juventus può aspettare.

KURTIC 5: Spreca almeno tre palle gol . Si conferma solo centrocampista di fatica e di qualità. Non è poco, ma in zona gol meglio lasciare qualcun altro. Buttata la vittoria.

PETAGNA 7: Il gol è di Gritti che lo aveva rincuorato al 60’ quando ne aveva sbagliato uno più facile. Segna ancora di destro che non è proprio il suo piede. Sta diventando un attaccante completo e non solo da sponda .

GOMEZ 6: Nel primo tempo va in campo il cugino. Il Papu si rivede nel secondo tempo. Non è del tutto il vero Papu a cui siamo abituati.

GRITTI 7: In panchina ci va lui. In conferenza stampa il padrone della squadra, Gasp. L’Atalanta nel primo quarto d’ora rimane nello spogliatoio. Anche fino all’intervallo. Chi suona la sveglia? Lui o il piccione viaggiatore? Merita il voto di Gasperini perché come un affettuoso papà rincuora Petagna quando sbaglia. E il figliol prodigo lo ripaga con il pareggio.

GASPERINI 7: Non rinuncia alla scena mediatica. Da squalificato rompe le abitudini, speriamo non i regolamenti e si presenta in conferenza stampa. Cosa aveva di così importante da esprimere? “Alla fine conta la classifica, può succedere di tutto”: un messaggio alla società a 48 ore dalla fine del mercato?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.