BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rubano auto con dentro il cane: “La mia Summer trovata col tam tam su Facebook” fotogallery

Che fine abbia fatto la Range Rover di Fabio Vanini, al momento, non si sa: "Ma non importa, pagherà l'assicurazione. Volevo solo riabbracciare il mio cane"

Una storia a lieto fine. Sono le 17.15 di giovedì 26 gennaio quando Fabio Vanini, 47 anni, residente a Paladina, ha appena parcheggiato la sua Range Rover fuori dal negozio “Maxi Zoo” di Curno, in via Enrico Fermi. “Stavo andando a prendere del calcio per la mia Summer“, spiega. Si tratta del suo cane. Uno splendido esemplare di bovaro del bernese di 3 anni e mezzo che ha da poco partorito cinque cuccioli.

Fabio Vanini e la sua "Summer"

“Nel periodo dell’allattamento non deve restare a corto di calcio, così sono andato a fare rifornimento”. Tempo due minuti, esce dal negozio, ma la macchina non c’è più. Sparita: “Me l’hanno rubata i ladri”, dice sconsolato, e anche piuttosto provato dalla brutta esperienza. Il problema è che, al momento del furto, dentro all’auto c’era pure la sua Summer. Alla quale, ovviamente, si dice affezionatissimo.

“Mantenere la calma non è stato facile – racconta Vanini, nella vita gestore del bar Niniva di Almè -. Ho denunciato il furto ai carabinieri e ho subito postato su Facebook le foto dell’auto e del cane, sperando che condividendo il mio appello qualcuno riuscisse a ritrovarlo”.

Un’idea – quasi un gesto istintivo – che ha senza dubbio funzionato. La richiesta d’aiuto sui social in breve tempo è diventata virale, grazie al passaparola della gente e al rimbalzo della notizia sui media locali. Migliaia e migliaia le condivisioni.

“Le prime segnalazioni parlavano di un cane della stessa razza avvistato nella zona di un altro Maxi Zoo, quello di Dalmine. Ho iniziato a sperare. Poi è arrivata la conferma che si trattava della mia Summer. Probabilmente i ladri l’hanno abbandonata in mezzo alla strada”.

Sul posto sono arrivati i volontari del canile di Levate, che hanno recuperato l’animale per poi riconsegnarlo al legittimo proprietario intorno alle 19.30: “In quel momento ho provato una gioia immensa”.

E la macchina? “Al momento non si è saputo ancora nulla. Ma non importa, pagherà l’assicurazione. L’importante era abbracciare di nuovo il mio cane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.