BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prender(si) tempo e riflettere: al via gli incontri del Centro Culturale Cittadini

Confermate anche per il 2017 le attività inerenti al programma culturale organizzate dal centro culturale "3C" in collaborazione con la scuola Caterina Cittadini di Ponte San Pietro.

Confermate anche per il 2017 le attività inerenti al programma culturale organizzate dal centro culturale “3C” in collaborazione con la scuola Caterina Cittadini di Ponte San Pietro, l’associazione Agesc e l’associazione C.G. Cittadini onlus di Bergamo. Quest’anno il progetto, che prende il nome di “Prendiamoci tempo per riflettere. Forti perché responsabili. Insieme”, invita tutti a “fermarsi” per riflettere e per educare i propri figli a farlo.

Riflettere significa “ripiegare di nuovo” e rimanda all’idea che occorre ripiegare i pensieri all’ animo, per lasciare che rispecchi chi si è davvero, per ascoltare quello che si ha dentro. Questo pensare riflessivo non porta lontano dalle azioni, non fa sconti rispetto alle responsabilità familiari, professionali, sociali ed ecclesiali. Non esenta dalle “corse” a cui si è chiamati: consente però di tornare ad esse in modo autentico e di scoprire quella promessa di bene cui si è destinati.

Nelle scorse settimane alla Scuola “Maria Regina” di Bergamo, si è svolta la rappresentazione teatrale “Generazione 2.0” della Compagnia Teatrale la Pulce, durante la quale sono stati presentati i sette corsi di cui si compone il programma, ognuno con la propria sede ed il proprio relatore.

Il Percorso A “Educazione alla non violenza verbale: il contropotere del linguaggio” affronta le teorie di Carl Rogers e Marshall Rosenberg sulla proposta di una comunicazione non violenta come mezzo di comprensione reciproca. La sede del corso, iniziato il 20 Gennaio e che si concluderà il 3 Marzo, è la scuola Caterina Cittadini di Ponte San Pietro.

Il Percorso B, si rivolge principalmente alle famiglie e tratta proprio del loro imprescindibile ruolo educativo e dell’incontro con la religione. Il corso inizierà Domenica 29 Gennaio e si terrà all’Auditorium Giovanni Paolo II di Locate.

Il Percorso C è legato all’attualità, ed affronta il tema del Medio Oriente, cercando di andare oltre l’informazione spicciola. Il percorso culturale, che si terrà il 30 Gennaio ed il 6 Febbraio, è tenuto dal professor Michele Brunelli, docente di Storia e Istituzioni delle civiltà musulmane e asiatiche all’UniBg. La sede sarà sempre la scuola Cittadini di Ponte S. Pietro.

Il Percorso D parte da una rappresentazione teatrale e tratta la ridefinizione della famiglia come luogo e occasione di una ricerca di senso profondo, ma richiudibile in modelli definiti ed escludenti. Il corso durerà dal 31 Gennaio al 16 Febbraio.

Il Percorso E interessa il tema del bullismo ed in particolare il rapporto e le domande a cui un genitore deve rispondere nel caso in cui sia il proprio figlio ad essere un bullo. La durata degli incontri è di 3 settimane, dal 7 al 21 Febbraio.

C’è poi il Percorso F, 4 incontri in cui verranno proiettati 4 film che trattano 4 età su cui riflettere: Infanzia, Adolescenza, età Adulta e Vecchiaia. I Film saranno trasmessi alla Scuola Cittadini di Ponte San Pietro, dal 16 Febbraio al 20 Marzo.

Infine abbiamo il Percorso G, un percorso che intende affrontare la rabbia interiore, che ognuno cerca di nascondere, in domanda, la violenza escludente in forza accogliente, ed è tenuto dal professor Ivo Lizzola, docente di Pedagogia Sociale all’Università di Bergamo.

Il programma si chiuderà Sabato 6 Maggio 2017, con l’inaugurazione di una mostra d’arte realizzata da 1001 bambini e bambine della scuola Cittadini, a cui seguirà il concerto dell’Ensemble “La nota in più”, un’ esperienza di musico-terapia che coinvolge 45 ragazzi e ragazze con disagi psichici o mentali, e 18 docenti di musica in un percorso impegnativo e affascinante in cui ciascuno assegna un determinato valore alle cose, agli eventi, alle persone che lo circondano in base alla qualità del loro ri-suonare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.