BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Emergenza terremoto e neve: rientrati dall’Abruzzo gli 8 alpini bergamaschi foto

La colonna mobile della Protezione partita il 18 gennaio era composta complessivamente da 100 volontari lombardi che sono stati assegnati a diverse zone: da Bergamo sono partiti in 8, con due veicoli sui quali erano caricate le attrezzature.

Sono rientrati ad inizio settimana gli otto volontari della Protezione Civile Ana di Bergamo, dopo cinque giorni di interventi per liberare l’accesso a case e stalle e permettere di portare cibi e foraggi a persone ed animali, rimasti bloccati nella frazione Poggio Cancelli di Campotosto, provincia di L’Aquila, e nello stesso Campotosto.

“Abbiamo contribuito, assieme agli altri soccorritori – ha raccontato Giuseppe Zonca, caposquadra dei volontari orobici – a prestare aiuto ad una famiglia di anziani, isolati da tre giorni, a liberare gli accessi a varie abitazioni in modo che le famiglie potessero recuperare qualche indumento in più per difendersi dal freddo; abbiamo aiutato a liberare l’ingresso ai box per poter far uscire le autovetture e, infine, liberato anche le entrate alle stalle così che gli allevatori potessero sfamare gli animali”.

Felice Bissola, Pierluigi Chiappa, Giancarlo Forest, Giuseppe Locatelli, (Gruppo di Villa d’Adda), Emilio Pansa, Maurizio Sangalli, Giuseppe Mantecca e Giuseppe Zonca (Gruppo di Calusco), non si sono certo risparmiati: un po’ con la fresatrice spazzaneve, un po’ con il “bobcat”, una piccola pala meccanica adatta a muoversi in spazi ridotti e persino a mano, con le pale, hanno portato a termine tutti gli interventi cui il centro operativo li aveva destinati.

“La nostra base in questi giorni è stata la caserma della Guardia di Finanza di Coppito – ha raccontato Giuseppe Zonca, caposquadra dei volontari orobici – da dove partivamo per raggiungere le località assegnate. Siamo partiti da Bergamo la sera di mercoledì 18 gennaio scorso e l’indomani mattina eravamo già sulla strada per Campotosto; lì, abbiamo atteso il mezzo spazzaneve che ha liberato la strada. Scortati da una pattuglia della Polizia, abbiamo percorso la strada per verifica se fosse transitabile e poi i siamo aggregati ai Vigili del Fuoco che portavano i primi viveri alle persone del posto”.

La colonna mobile della Protezione partita il 18 gennaio era composta complessivamente da 100 volontari lombardi che sono stati assegnati a diverse zone. Da Bergamo sono partiti in 8, con due veicoli (1 camion Iveco ed 1 furgone) sui quali erano caricate le attrezzature.

“Abbiamo trovato un’accoglienza magnifica sia dalle Forze dell’Ordine, in primis la Guardia di Finanza che ci ha ospitato, fino ai Vigili del Fuoco: ringraziamo tutti. Per non parlare della popolazione, che ci ha davvero accolto con entusiasmo e calore umano tanto da spronarci a fare sempre di più per aiutarli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.