BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Provincia affitta ai cinesi: “In villa a 416 euro al mese, indignato per lo spreco”

Mirko Isnenghi, noto commerciante del centro di Bergamo, commenta la vicenda che ha visto la Provincia di Bergamo cedere alla Prefettura di Yanbian un locale di Villa Flora a fronte di un contributo annuale di 5mila euro.

Uno spazio di cinquanta metri quadrati all’interno della bellissima Villa Flora di viale Vittorio Emanuele a Bergamo a cinquemila euro l’anno: la Provincia di Bergamo ha trovato un accordo di massima con la Prefettura di Yanbian che da febbraio utilizzerà il locale come proprio ufficio di rappresentanza.

Un’intesa triennale e rinnovabile dalla quale via Tasso raccoglierà solo il contributo per le spese: per i rappresentanti della regione cinese, invece, un prestigioso punto di appoggio per i propri scambi commerciali e culturali.

Un’operazione che ha fatto storcere il naso a Mirko Isnenghi, noto commerciante del centro cittadino, che ha voluto esprimere sulla questione alcune considerazioni personali: “Anche io desidererei un bi-locale in viale Vittorio Emanuele nella più bella villa di Bergamo a 416 euro al mese. Ma ci rendiamo conto che la Provincia fino a ieri ci diceva che non aveva i soldi per tirare avanti e oggi fa certi ‘affari’? Vorrei ricordare che ci sono certi appartamenti in Bergamo, ad esempio in via Borgo Santa Caterina, gestiti indirettamente dalla Provincia, dove un povero disgraziato arriva a pagare anche 1.000 euro al mese. A mio parere questo modo di gestire il denaro pubblico lascia alquanto perplessi. Sono indignato e spero che anche altri bergamaschi facciano sentire la loro voce. Nel caso contrario comincerò a gridare: ‘Viva la Cina’, chissà se andrà bene anche a me”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.