BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Aver cura della scuola che facciamo!”, docenti ed educatori a confronto

Giovedì 26 gennaio 2017 dalle ore 16.30 alle ore 19.30 a Bergamo, presso l'auditorium della Scuola secondaria Camozzi, via Pinetti 25, Monterosso, si terrà l'evento "Aver cura della scuola che facciamo!

Giovedì 26 gennaio 2017 dalle 16.30 alle 19.30 a Bergamo, all’auditorium della Scuola secondaria Camozzi, via Pinetti 25, Monterosso, si terrà l’evento “Aver cura della scuola che facciamo!” rivolto in particolare ai dirigenti, docenti ed educatori delle scuole ed aperto alla partecipazione di altre figure educative interessate al tema del lavoro educativo nelle scuole della città.

Promosso dal Comune di Bergamo Assessorato all’Istruzione insieme alle Cooperative sociali Serena e Alchimia in ATI e al Centro Studi Riccardo Massa, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale e i Dirigenti Scolastici degli Istituti Comprensivi, l’evento si colloca nel Progetto di Consulenza pedagogica “Ascoltare per promuovere. Dalla scuola dell’autonomia a quella dell’inclusione: la qualità dell’esperienza scolastica”, attivato in modo sperimentale nell’anno scolastico 2015/2016 e inserito nella progettualità triennale aa.ss. 2016/17 – 2018/19.

L’evento costituisce un’occasione importante per condividere i primi risultati di un anno di cura educativa negli Istituti Comprensivi della città e, insieme, per delineare alcune prospettive di lavoro del progetto per il triennio. Il focus dell’evento saranno i temi del “fare scuola” oggi, trattati a partire dalla rilettura dell’attività di consulenza pedagogica e dai percorsi di formazione e supervisione attivati nelle scuole.

L’evento prevede un’organizzazione che si articola in momenti di lavoro in plenaria (Agorà), con interventi degli Enti promotori del progetto di consulenza pedagogica, e momenti di lavoro in gruppi (nove microAgorà), condotti dai formatori e ricercatori del Centro Studi Riccardo Massa e dalle consulenti pedagogiche che operano negli Istituti Comprensivi statali della città.

Relatori in Agorà sono: Loredana Poli, Assessore all’Istruzione del Comune, Patrizia Graziani, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, Marcella Messina, Cooperative Sociali Serena e Alchimia in ATI, Barbara Mazzoleni, Dirigente Scolastico, Cristina Palmieri e Anna Rezzara, Centro Studi Riccardo Massa; nelle nove microAgorà: i formatori del Centro Studi Pierangelo Barone, Francesco Cappa, Valentina Concia, Ernesto Curioni, Alessandro Ferrante, Andrea Marchesi, Paola Marcialis, Manuela Palma, Giorgio Prada, Gisella Rossini, Ornella Scandella, Silvana Vaccaro e le consulenti pedagogiche Daniela Bertozzi, Enrica Colombo, Marzia Dorini, Angela Pezzoli, Manuela Plebani, Nadia Raimondi.

Loredana Poli

Come sottolinea l’Assessore all’Istruzione del Comune Loredana Poli “il progetto di consulenza pedagogica nasce, a seguito del confronto con i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi statali della città, come supporto alle scuole nella direzione dell’attenzione all’inclusione e della qualità dell’esperienza scolastica per tutti i suoi protagonisti: studenti, insegnanti e famiglie. L’evento “Aver cura della scuola che facciamo!” rappresenta un’opportunità per conoscere il progetto che si sta sviluppando, per scambiarsi pensieri, per confrontarsi, per fare il punto insieme, a partire dai diversi ruoli e dai differenti punti di osservazione, intorno ai temi del lavoro educativo a scuola, per costruire insieme nuove forme di affiancamento delle famiglie e di corresponsabilità nei territori”.

Clicca qui per leggere la locandina:
A4-evento 26 gennaio 2017

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.