BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tram in Valbrembana: “Con 140 milioni si risolve il problema del trasporto pubblico” video

Il sindaco di Lenna Jonathan Lobati fa il punto sul progetto della linea T2 della Teb che porterebbe il tram anche in Valbrembana: un intervento che dovrebbe alleggerire il traffico su gomma, specialmente in corrispondenza dello snodo di Pontesecco.

Comuni, Provincia di Bergamo, Comunità Montana Valle Brembana, Teb, Parco dei Colli e progettisti della società Ets remano tutti nella stessa direzione: il progetto della linea T2 della Teb piace e la discussione, pur essendo ancora agli albori, prosegue senza sosta.

Al momento si sta lavorando ancora alla realizzazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica che la società ETS di Villa d’Alme – incaricata da TEB a dicembre 2016 grazie anche al contributo della Comunità Montana Valle Brembana (fondi del Consorzio Bim) e del Parco dei Colli di Bergamo – deve consegnare per marzo 2017.

Un tracciato di circa 9 chilometri che si appoggerebbe sul sedime della vecchia ferrovia, con 13 fermate nei 6 Comuni coinvolti (Bergamo, Ponteranica, Sorisole, Almè, Paladina e Villa d’Almè): per realizzarlo ci vorranno oltre 140milioni di euro.

La Valbrembana, però, ci crede e spinge fortemente per questa soluzione: il sindaco di Lenna Jonathan Lobati, in particolare, da ottobre 2016 sta raccogliendo firme, con l’obiettivo di arrivare a cinquemila, da portare in provincia e di fronte al presidente Teb Filippo Simonetti, oltre che a livello regionale all’assessore Alessandro Sorte e al ministero delle Infrastrutture. Per ora sono oltre 3.000 i firmatari della petizione per avere la T2, soprattutto giovani.

Ma i benefici dell’opera sarebbero soprattutto a livello pratico per viabilità e trasporto pubblico locale:

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.